Rai.it
Rai 1

Techetechete' Superstar

Musica e poesia: i cantautori

(none)
Nuovo appuntamento con Techetechete’ Superstar, in onda sabato 29 giugno alle 20.35 su Rai1. Filo conduttore della puntata la musica e la poesia dei cantautori.  “Penso che un sogno così non ritorni mai più...” Chissà se Domenico Modugno nella frase iniziale della sua Nel blu dipinto di blu, il più grande successo della storia della musica italiana, immaginava di aver sintetizzato così magnificamente la storia dei cantautori, categoria artistica di cui fu indiscusso precursore. Ed eccoli tutti in rassegna i suoi eredi: Lucio Battisti, Lucio Dalla e Fabrizio De André —così diversi e così fondamentali — i “romani” De Gregori e Venditti, Pino Daniele ed Edoardo Bennato, orgoglio napoletano. 
E ancora la poesia di Guccini, di Bertoli e di Vecchioni, il rock di Ivan Graziani e Zucchero, La dolcezza di Angelo Branduardi, l’eleganza formale di Franco Battiato e Ivano Fossati. Ma c’è spazio anche per i fuoriquota: Claudio Lolli e Piero Ciampi, Gaber e Jannacci, per i genovesi storici Bruno Lauzi, Umberto Bindi e Gino Paoli e per la terza generazione, quella rappresentata da Samuele Bersani, Max Gazzè, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri. 
Le canzoni dei cantautori sono una vera e propria storia d’Italia, quella del boom economico dei 60, del periodo buio del decennio successivo e degli anni che hanno portato al nuovo millennio. Con canzoni politiche oppure d’amore, i cantautori hanno raccontato mezzo secolo italiano da poeti visionari quali sono, non solo veri e propri miti come Vasco Rossi, Claudio Baglioni, Renato Zero o Franco Califano ma anche quelli che sono diventati artisti di culto con grande discrezione come Mario Castelnuovo, Fabio Concato o Renzo Zenobi, poeti alternativi del nuovo millennio come Simone Cristicchi, Pino Marino e Alessio Bonomo o ancora i cantastorie dell’ultimissima ondata: Mahmood, Ermal Meta, Gabbani. Artisti della parola e musicisti straordinari, capaci di emozionare intere generazioni e di lasciare vuoti immensi come gli indimenticati Mango, Rino Gaetano e Luigi Tenco.  Una rassegna di nomi e volti che faranno riaffiorare ricordi ed emozioni. Canzoni che faranno cantare due o tre generazioni di spettatori, qualche titolo? I giardini di marzo, Rimmel, Vedrai vedrai, 11 nostro concerto, La guerra di Piero, Questo piccolo grande amore, Sally, Tutto il resto è noia, Lei verrà e Cogli la prima mela. Tante stelle brillanti, costellazioni di note nel pentagramma della nostra musica leggera, galassie di parole intorno alla forza di gravità del nostro cuore.