Rai.it
Rai Radio Kids

Krud si presenta a Cartoons on the bay

Il nuovo pupazzo, cattivissimo, arriva d'estate

(none)
Un nuovo pupazzo in arrivo a Rai Radio Kids. Si chiama Krud e viene dal pianeta Cott. E’ cattivissimo: ha l’obiettivo di inquinare, sporcare, deturpare, distruggere il mondo. Ha un aspetto orribile e una voce demoniaca. Si inizierà a conoscerlo durante la prossima estate, quando Krud farà il suo ingresso a Radio Kids. E si inizierà a capire che in fondo Krud è molto meno cattivo di quanto voglia apparire. Anzi, le sue malefatte si risolveranno sempre in gag divertenti e Krud non riuscirà mai nei suoi piani diabolici. A interloquire con il nuovo pupazzo saranno Armando Traverso e un altro pupazzo, DJ, già presente nel canale, in quella che si configurerà a tutti gli effetti come una sit-com radio che si chiamerà, appunto, “Krud dal pianeta Cott”.  Krud va così a coprire il ruolo del cattivo che nel canale non era presente e che nella narrazione per i bambini è invece chiave fondamentale. A dare la voce a Krud e ad animarlo è Andrea Calabretta. Altro programma in arrivo è “Streghe strambe”, dieci pillole di 7 minuti ciascuna in cui Traverso dialogherà con le più famose streghe delle favole per bambini. Si scoprirà così cosa fa oggi, ad esempio, la strega di Biancaneve, in un fantastico viaggio che ogni volta prende il via suonando un campanello magico, il campanello delle fiabe. La voce delle streghe e quella di Tino lo scoiattolino, il guardiano del campanello, è di Manuela Grippi
Continueranno poi le letture delle favole, delle filastrocche e dei racconti di Gianni Rodari. Grazie alla collaborazione delle case editrici, Radio Kids ha avuto la possibilità di dare voce alle opere del più grande autore della letteratura per i ragazzi. La messa in onda è distribuita lungo tutto il palinsesto, con le favole e le filastrocche più brevi posizionate all’interno della rotazione della radio, come una sorta di “contaminazione virale” del palinsesto. I racconti più lunghi hanno invece degli appuntamenti dedicati. 
Uno spazio nuovo anche per la musica del week end con “Pigiama party”, una striscia musicale nel pomeriggio del sabato e della domenica, con una attenzione in più verso la musica pop e dance. La playlist musicale viene proposta e intervallata da DJ che interviene con piccoli insert e battute fra un brano all’altro. E ancora il Gr, che dall’estate si sposterà alle 20,30 dove aprirà una piccola fascia dedicata ai genitori e ai più grandi. Subito dopo il Gr ci sarà un’altra novità: “In cucina con Radio Kids”, una ricetta per cucinare con semplicità e divertimento insieme ai bambini; . Infine, “I libri di Radio Kids” con le novità annunciate dagli stessi autori. Questa Rai Radio Kids riassunta in numeri: 4, i pupazzi che si alternano al microfono; 14, le edizioni al giorno di Big Bang, il talk principale del canale; 170, le puntate di Big Bang prodotte; 10.000, le canzoni trasmesse in media ogni mese; 150, le Favole al telefono e le Filastrocche in cielo e in terra di Gianni Rodari; 30, gli incontri realizzati con gli autori dei libri per l’infanzia; 25, le videoricette di In cucina con Radio Kids già realizzate, 150, i messaggi audio ricevuti ogni mese al numero whatsapp di Rai Radio Kids 3474112726; 
Rai Radio Kids, la radio per i bambini di Rai Radio, è fruibile su tutti i device digitali: web e app (Rai Play Radio), televisori con digitale terrestre o satellite e radio digitali dab+. In particolare, le radio digitali saranno obbligatorie dal prossimo giugno per il mercato b2b e dal primo gennaio 2020 per tutti i dispositivi venduti, autoradio comprese.