Rai.it
RAI

PRIX ITALIA 70: NASCE L'ALLEANZA RAI, FRANCE TV E ZDF PER NUOVE SERIE

Tre servizi pubblici europei insieme per raccontare – con produzioni seriali – il vecchio continente e la sua storia, come i grandi produttori e le grandi piattaforme non sanno fare: al Prix Italia debutta l’Alleanza che la Rai, la tedesca Zdf e France Television hanno stretto per competere sui mercati internazionali e, insieme, per valorizzare l’industria locale dell’audiovisivo.
Un’alleanza da cui usciranno – annuncia Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, nel Workshop con Takis Candilis (dg palinsesto e programmi di   France Tv) e Simone Emmelius (responsabile direzione Drama di Zdf) – “Leonardo” e “La città eterna”, due serie internazionali in fase di realizzazione. La prima, in otto parti, è dedicata al genio della pittura rinascimentale e uscirà nel 2019, per i cinquecento anni della morte: “Sarà una coproduzione con la Francia e probabilmente con la Germania – dice Andreatta - ma sicuramente coinvolgerà anche altri Paesi europei. E vuole raccontare un grande genio ma anche uomo molto complesso. A scriverla sono due tra i migliori sceneggiatori: Frank Spotnitz - già impegnato nel progetto de 'I Medici' e creatore della serie di Amazon 'The Man on the High Castle' - e Steven Thompson.”
A dirigere la “Città eterna”, invece, sarà Carl Joos, ma in questo caso il progetto è ancora nelle prime fasi di scrittura: “E’ ambientato nel 1963 a Roma, in piena 'dolce vita' – prosegue Andreatta - nell'anno della visita di John Fitzgerald Kennedy in Europa, poco prima del suo assassinio a Dallas, e dell'avvio del Concilio Vaticano II. La storia parte da un fatto di cronaca realmente accaduto, la morte di una giovane attrice.  Per ora l'accordo è solo con France Télévisions, ma da qui a breve, quando avremo sviluppato le   sceneggiature, la Germania potrebbe decidere di entrare".        
La Rai, intanto, partecipa anche ad alcuni progetti francesi o tedeschi. "E' il caso della serie 'Il giro del mondo in 80 giorni', tratto da Jules Verne e prodotto da France Tv – dice ancora il direttore di Rai Fiction - perché fa parte di quelle storie universali che anche se scritte in Francia e con un protagonista inglese, appartengono alla nostra cultura fin da bambini". "L'Alleanza nasce quest'anno dalla volontà di Rai, France Télévisions e Zdf - conclude Andreatta -  con l'intento di costruire dei progetti prestigiosi che possano competere anche sotto il profilo finanziario con la grande produzione globale che arriva ormai in tempo reale da tutto il mondo. Le tv pubbliche sono la forza trainante delle industrie locali e proprio per questo, perché ci basiamo su valori che poggiano sulla nostra cultura e sulle nostre tradizioni, insieme vogliamo sviluppare progetti che possono essere in costume, contemporanei o di fantascienza".