Gradimento e qualità dell'offerta

 

 

Il monitoraggio del Gradimento e della Qualità

La rilevazione Qualitel realizzata dalla Direzione Marketing Rai in collaborazione con il consorzio composto da Mg Research, Noto Sondaggi, EMG Acqua e GPF, ha lo scopo di analizzare e monitorare il gradimento e la qualità percepita dell’offerta Rai sulle seguenti piattaforme:
  • tv
  • radio
  • digital
nonché l’apprezzamento dell’offerta televisiva dedicata ai minori.

Le valutazioni del pubblico sono sintetizzate sulla base di due indicatori misurati su scala 1-10:
  • Gradimento complessivo, ovvero i giudizi del pubblico su ogni singolo programma/sito/app;
  • Qualità percepita, espressa tramite la valutazione di alcuni elementi caratteristici dell’offerta come, ad esempio, la conduzione, il ritmo, i contenuti per un programma tv/radio e la facilità di utilizzo, la completezza e la ricchezza di informazioni per un sito web/app.

Offerta TV

L’indice di gradimento complessivo dell’offerta Televisiva Rai, è pari ad un ottimo 7,8 e sintetizza le valutazioni espresse dal pubblico su ogni singolo programma in onda sulle tre reti generaliste e sulla parte più rilevante, in termini di audience, della programmazione di Rai 4. Il punteggio esprime quindi una valutazione molto positiva nei confronti dei programmi e dei canali rilevati e stabile su livelli mediamente più alti rispetto all’anno 2019. Tra le tre reti generaliste, Rai1 e Rai3 evidenziano il gradimento più alto, con un punteggio pari a 7,8; a seguire, Rai2 con un punteggio pari a 7,6
Molto apprezzata l’offerta di Rai4, che registra un punteggio pari a 7,8, per la parte di programmazione misurata, composta prevalentemente da film e serialità di acquisto.
Anche l’offerta dei canali tematici, misurata in via sperimentale a partire dal secondo semestre 2020, risulta molto apprezzata con Rai Storia che ottiene il gradimento più elevato (7,7) e Rai 5 con un risultato altrettanto positivo (7,6).  Anche l’offerta di Rai News 24, limitatamente al terzo trimestre, ottiene un gradimento molto buono e pari a 7,6; così come Rai Sport che, sulla programmazione del quarto trimestre, raggiunge una valutazione media pari a 7,5.

L’indice di Qualità percepita, che sintetizza le valutazioni sugli elementi strutturali dei programmi, come ad esempio la conduzione e i contenuti, è pari a 7,8 ed esprime un risultato positivo, allineato al gradimento complessivo dell’offerta Rai.

L’approfondimento di tipo qualitativo ha messo in luce come in questo periodo difficile di emergenza, l’informazione Rai si sia confermata come attenta, puntuale, affidabile, particolarmente presente e impegnata nell'accompagnare le persone con news, aggiornamenti e speciali dedicati, mantenendo il proprio stile sobrio e veicolando solidità. Nell’area dell’intrattenimento si riconosce a Rai uno stile distintivo, sempre garbato e composto, coerente con il suo ruolo istituzionale di televisione pubblica, da cui ci si aspetta maggiore controllo dei contenuti. Per le Fiction di produzione Rai si evidenziano come punti di forza le storie narrate, l’ampia tipologia di personaggi rappresentati e gli attori/attrici che li interpretano, un grande equilibrio complessivo di personaggi e narrazione.

Report Offerta TV

Offerta Radio

L’indice di gradimento complessivo dell’offerta Radio Rai, misurato su scala 1-10, è pari a 7,8 e sintetizza le valutazioni espresse dagli ascoltatori dei singoli programmi di Radio1, Radio2 e Radio3. 
Il punteggio esprime quindi una valutazione molto positiva nei confronti dei programmi e dei canali rilevati, in crescita rispetto all’anno 2019 (+0,6 punti).
Tutti i canali Radio Rai mostrano punteggi molto positivi, con Radio2 che registra il gradimento più elevato, con un punteggio medio sulla propria programmazione pari a 7,9, seguita da Radio3 e Radio1, pari, rispettivamente a 7,8 e 7,7. Isoradio, caratterizzata da una programmazione di flusso tendenzialmente non inquadrabile in un palinsesto e la cui valutazione riguarda l’emittente nel suo complesso, ottiene un gradimento di 7,7.

L’indice di Qualità percepita, che sintetizza le valutazioni sul gradimento espresso dal pubblico sui singoli elementi strutturali dei programmi, come ad esempio la conduzione e il ritmo, è pari a 7,9 e risulta positivo su tutti i generi dell’offerta radiofonica Rai riflettendo le valutazioni sintetiche dell’indice di gradimento.

Report Offerta Radio

Offerta Digital

La rilevazione ha riguardato l’offerta Digital Rai (siti e app) composta da RaiPlay, RaiPlay Radio, Rai Sport, Rai News, Rai.it, Rai Cultura e Rai Scuola
L’indice di gradimento per l’offerta Digital Rai, che sintetizza il giudizio complessivo espresso dai fruitori dei singoli siti/app, è pari a 7,6 su una scala 1-10.
Il punteggio esprime quindi un giudizio positivo nei confronti dell’offerta nel suo complesso, con una crescita significativa rispetto al 2019 (+0,7 punti). Le valutazioni migliori, sebbene derivino da una base di fruitori più contenuta, sono ottenute da Rai Cultura e Rai Scuola (7,9). RaiPlay, con una base di utenti ben più ampia, si conferma una delle property Rai più apprezzate (7,8); seguono RaiPlay Radio (7,6), Rai Sport, Rai.it e Rai News (7,5). 

L’indice della Qualità percepita, che sintetizza il gradimento espresso dal pubblico sui singoli elementi strutturali dei siti/app, come ad esempio la grafica, la completezza e la ricchezza di informazioni, restituisce un livello di qualità positivo e in linea con il gradimento complessivo (7,6).

Report Offerta Digital

TV Minori

La rilevazione, relativa ai programmi andati in onda su Rai YoYo e Rai Gulp, è stata svolta su un campione di bambini/ragazzi di 4-13 anni, che hanno dichiarato di essere stati spettatori di almeno uno dei programmi in onda su questi canali. Ai genitori dei bambini 4-10 anni è stato inoltre chiesto un giudizio sull’adeguatezza del programma per i loro figli.
I due canali dedicati Rai ottengono ottime valutazioni di gradimento su entrambi i core target a cui si rivolgono (4-7 anni per Rai Yoyo e 8-10 anni per Rai Gulp), con un’offerta ritenuta adeguata anche da parte dei genitori e sostanzialmente priva di criticità.
L’indice di gradimento complessivo, misurato su scala 1-10, risulta decisamente positivo per entrambe le reti. 
Rai YoYo presenta buone valutazioni su tutte le fasce d’età, con un valore di 7,8 sul core target 4-7 anni.
Anche Rai Gulp ottiene ottimi giudizi su tutte le fasce d’età, con valori leggermente superiori nella fascia di età 8-10 anni (8,0), che è quella a cui il canale principalmente si rivolge.

L’indice della Qualità percepita, che sintetizza il gradimento espresso dal pubblico sui singoli elementi strutturali dei programmi, presenta indici positivi su entrambi i canali e pari a 7,7 per Rai YoYo sulla fascia di età 4-7 anni, e 8,1 per Rai Gulp sulla fascia di età 8-10 anni.

Report Offerta Tv per Minori