Guida Tv

prev
next
  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 22 maggio

    del 22/05/2019

    00:04

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Viaggio nell'Italia del Giro: Ravenna-Modena

    Stagione 2019

    Dalla Romagna all'Emilia una tappa tutta pianeggiante in cui Edoardo Camurri mette in fila storie curiose: "Viaggio nell'Italia del Giro" parte dai magnifici mosaici di Sant'Apollinare in Classe raccontati ai non vedenti che possono toccare alcune tavolette per avere la percezione degli animali dei mosaici. Vita e romanzo si confondono, poi, nella confessione di Gian Ruggero Manzoni, pronipote di Alessandro e cugino di Piero, l'artista, e ancora, l'imbroglio del "metodo Ponzi" spiegato dal capitano della Finanza Valentina Arrigo. Non mancano il mondo contadino padano secondo l'archeologo Valerio Massimo Manfredi e la Modena melomane di Luciano Pavarotti raccontato dalla collega di palcoscenico Raina Kabaivanska.

    del 22/05/2019

    00:23

    iViaggio nell'Italia del Giro: Ravenna-Modena

  • Rai Storia

    Passato e Presente - Francesco Saverio Nitti: storia di un liberale

    Stagione 2018/19

    Presidente del Consiglio e ministro del Tesoro: negli anni tra il 1918 e il 1920, Francesco Saverio Nitti è forse il politico italiano più importante del Regno d'Italia. Un personaggio raccontato dal professor Michele Cento con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Nato a Melfi, di origini umili, liberale - ma non giolittiano - fine intellettuale, uomo dal carattere difficile ma dotato di un'intelligenza fuori dal comune, Nitti prova a gestire il delicato periodo che arriva dopo la fine della prima guerra mondiale con riforme politiche e buon senso, ma fallirà. Le sue idee si scontrano con un movimento politico in forte ascesa, che arriva da destra: Benito Mussolini e il fascismo travolgono Nitti, che sarà personalmente bersaglio della violenza squadrista. Nitti, a metà degli anni '20, sarà costretto a emigrare in Francia. Tornerà in Italia con la fine della seconda guerra mondiale, ricoprirà nuovamente ruoli istituzionali, ma ormai ai margini della vita politica nazionale.

    del 22/05/2019

    00:51

    iPassato e Presente - Francesco Saverio Nitti: storia di un liberale

  • Rai Storia

    Travelogue. Destinazione Italia - Mary Shelley

    v.pag.526 TLV

    del 22/05/2019

    01:31

    iTravelogue. Destinazione Italia - Mary Shelley

  • Rai Storia

    Mille Papaveri Rossi - Grandi battaglie-la battaglia di Milano - 2a parte

    di Gianni Bisiach - v. pag. 526 TLV

    del 22/05/2019

    02:29

    iMille Papaveri Rossi - Grandi battaglie-la battaglia di Milano - 2a parte

  • Rai Storia

    Mille Papaveri Rossi - Le sfide giapponesi - Lo spazio vitale

    1972 di Roberto Gervaso e Amleto Fattori - v. pag. 526 TLV Le sfide giapponesi - Lo spazio vitale

    del 22/05/2019

    03:14

    iMille Papaveri Rossi - Le sfide giapponesi - Lo spazio vitale

  • Rai Storia

    Come eravamo 78 - 82

    vedi pag. 526 TLV Come eravamo 78 - 82

    del 22/05/2019

    04:09

    iCome eravamo 78 - 82

  • Rai Storia

    Ieri e Oggi

    v. pag. 526 TLV Ieri e Oggi

    del 22/05/2019

    04:34

    iIeri e Oggi

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 22 maggio

    del 22/05/2019

    05:32

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Passato e Presente - Francesco Saverio Nitti: storia di un liberale

    Stagione 2018/19

    Presidente del Consiglio e ministro del Tesoro: negli anni tra il 1918 e il 1920, Francesco Saverio Nitti è forse il politico italiano più importante del Regno d'Italia. Un personaggio raccontato dal professor Michele Cento con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Nato a Melfi, di origini umili, liberale - ma non giolittiano - fine intellettuale, uomo dal carattere difficile ma dotato di un'intelligenza fuori dal comune, Nitti prova a gestire il delicato periodo che arriva dopo la fine della prima guerra mondiale con riforme politiche e buon senso, ma fallirà. Le sue idee si scontrano con un movimento politico in forte ascesa, che arriva da destra: Benito Mussolini e il fascismo travolgono Nitti, che sarà personalmente bersaglio della violenza squadrista. Nitti, a metà degli anni '20, sarà costretto a emigrare in Francia. Tornerà in Italia con la fine della seconda guerra mondiale, ricoprirà nuovamente ruoli istituzionali, ma ormai ai margini della vita politica nazionale.

    del 22/05/2019

    05:50

    iPassato e Presente - Francesco Saverio Nitti: storia di un liberale

  • Rai Storia

    Italia: viaggio nella bellezza. Sulle tracce del patrimonio mondiale. Le città storiche

    Fra i beni inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale UNESCO, le città sono oggi tra le categorie maggiormente rappresentate. Nei 1092 siti che compongono attualmente la lista, sono contenuti più di 300 centri urbani. E in Italia, che attualmente vanta il maggior numero di beni riconosciuti come Patrimonio dell'Umanità, più della metà di questi siti riguardano borghi fortificati medievali, centri storici rinascimentali, e grandi centri urbani pluristratificati, che custodiscono le tracce di una storia millenaria. Un tale primato si deve non solo al fatto che nel nostro territorio la civiltà urbana si è espressa in tutte le sue forme sin dalle epoche più remote, ma anche alla nostra capacità di salvaguardare e conservare i centri storici. L'idea stessa di considerare una città storica come un patrimonio da salvaguardare nel suo insieme nasce nella cultura urbanistica italiana degli anni '60. In questa nuova puntata di "Italia, Viaggio nelle Bellezza", programma di Rai Cultura, scritto e diretto da Maura Calefati e Lucrezia Lo Bianco, in onda su Rai Storia lunedì 20 maggio alle ore 21:10, racconteremo alcune tappe della storia della tutela dei nostri centri storici: dalla Carta di Gubbio alla Carta di Venezia, dalla salvaguardia di Sabbioneta elaborata da Piero Gazzola, alla riqualifica di Urbino di Giancarlo De Carlo; dalle idee di Cesare Brandi a quelle di Antonio Cederna, fino ad arrivare alle nuove sfide che oggi devono affrontare le città italiane che sono patrimonio dell'UNESCO: il turismo di massa, il rischio di gentrificazione, la gestione del patrimonio culturale, lo sviluppo sostenibile. Infine segnaliamo gli interventi di Francesco Bandarin, ex Vice Direttore Generale alla Cultura UNESCO, Luca Dal Pozzolo, Architetto, Fondazione Fitzcarraldo, Fortuna De Rosa, Architetto, Università di Napoli Federico II, Luigi Fusco Girard, Architetto e Professore Emerito Università di Napoli Federico II, Marco Lisi, Storico Locale, Francesco Tosetto, Architett

    del 22/05/2019

    06:41

    iItalia: viaggio nella bellezza. Sulle tracce del patrimonio mondiale. Le città storiche

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 22 maggio

    del 22/05/2019

    08:30

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Passato e Presente - Francesco Saverio Nitti: storia di un liberale

    Stagione 2018/19

    Presidente del Consiglio e ministro del Tesoro: negli anni tra il 1918 e il 1920, Francesco Saverio Nitti è forse il politico italiano più importante del Regno d'Italia. Un personaggio raccontato dal professor Michele Cento con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Nato a Melfi, di origini umili, liberale - ma non giolittiano - fine intellettuale, uomo dal carattere difficile ma dotato di un'intelligenza fuori dal comune, Nitti prova a gestire il delicato periodo che arriva dopo la fine della prima guerra mondiale con riforme politiche e buon senso, ma fallirà. Le sue idee si scontrano con un movimento politico in forte ascesa, che arriva da destra: Benito Mussolini e il fascismo travolgono Nitti, che sarà personalmente bersaglio della violenza squadrista. Nitti, a metà degli anni '20, sarà costretto a emigrare in Francia. Tornerà in Italia con la fine della seconda guerra mondiale, ricoprirà nuovamente ruoli istituzionali, ma ormai ai margini della vita politica nazionale.

    del 22/05/2019

    08:48

    iPassato e Presente - Francesco Saverio Nitti: storia di un liberale

  • Rai Storia

    Buonasera presidente. Pertini

    Episodio 4

    È stato forse il Presidente più amato, vicino al suo popolo: in molti lo chiamavano il "Nonno d'Italia". È Sandro Pertini il protagonista del nuovo appuntamento con "Buonasera Presidente", la docu-fiction co-prodotta da Anele e Rai Storia, realizzata da Anele, in onda martedì 21 maggio alle 21.10 su Rai Storia. Nel "faccia a faccia" con il giornalista Filippo Ceccarelli il presidente Pertini è impersonato dall'attore Thomas Trabacchi. Al Quirinale dal 1978 al 1985, qualcuno scrisse che di lui si sa tutto: dal passato di antifascista condannato all'ergastolo e a morte, al presente di socialista privo di fanatismi e di dogmi; il suo coraggio, la sua onestà, la sua dignità e la sua lingua lunga. Con gli italiani ha saputo gioire per le vittorie ma anche piangere e soffrire. Si recò di persona a Vermicino, per il piccolo Alfredino Rampi, rompendo tutte le regole del cerimoniale e sfondando i confini tra istituzioni e gente comune. Un Presidente anziano ma non per questo privo di forza; amava i giovani, la musica, il teatro e naturalmente il calcio. In tanti hanno raccontato che sperava in una rielezione, perché temeva che dopo le luci del Quirinale, "si sarebbe spento come una candela ad un soffio di vento". Ricordiamo che la docu-fiction "Buonasera Presidente", realizzata con la consulenza editoriale di Filippo Ceccarelli e quella storica di Sabino Cassese e Alberto Melloni, è prodotta da Gloria Giorgianni, ideata e scritta da Filippo Ceccarelli, Alessandra Cravetto, Marco Dell'Omo, Giacomo Faenza e Davide Minnella, diretta da Giacomo Faenza e Davide Minnella.

    del 22/05/2019

    09:28

    iBuonasera presidente. Pertini

  • Rai Storia

    Italiani con Paolo Mieli - Sorelle Fontana: una questione di stile

    Stagione 2018

    Il documentario racconta la storia di Giovanna, Micol e Zoe Fontana, e delle loro creazioni. Tre donne che hanno diffuso l'alta moda italiana in tutto il mondo.

    del 22/05/2019

    10:28

    iItaliani con Paolo Mieli - Sorelle Fontana: una questione di stile

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 22 maggio

    del 22/05/2019

    11:32

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Siti italiani del Patrimonio Mondiale Unesco - Centro storico della città di Pienza

    Iscrizione alla Lista del Patrimonio Mondiale Unesco 1996. Pienza, situata sulla sommità di un colle dominante la Val d'Orcia, 53 Km a sud-est di Siena, fu fondata nel Medioevo con il nome di Corsignano. La città fu poi ribattezzata e ridisegnata nel tardo XV secolo da Papa Pio II. Nato in questa città toscana, Enea Silvio Piccolomini fu eletto Papa nel 1458. In questa cittadina della Toscana i concetti urbanistici rinascimentali vennero messi in pratica per la prima volta in seguito alla decisione di Pio II di incaricare Bernardo Rossellino di trasformare l'aspetto del proprio borgo natio. Testo di Eugenio Farioli Vecchioli, Domizia Mattei. Regia di Luigi Montebello, Davide Rinaldi. Edizione a cura di Antonio Masiello. SI RINGRAZIA: IL COMUNE DI PIENZA; LA DIOCESI DI MONTEPULCIANO- CHIUSI –PIENZA.

    del 22/05/2019

    11:51

    iSiti italiani del Patrimonio Mondiale Unesco - Centro storico della città di Pienza

  • Rai Storia

    Viaggio in Italia. Puglia. Storia e turismo

    v. pag. 526 TLV

    del 22/05/2019

    11:56

    iViaggio in Italia. Puglia. Storia e turismo

  • Rai Storia

    Ieri e Oggi p.92

    vedi pag. 526 TLV Ieri e Oggi p.92

    del 22/05/2019

    12:50

    iIeri e Oggi p.92

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 22 maggio

    del 22/05/2019

    13:50

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Passato e Presente - Francesco Saverio Nitti: storia di un liberale

    Stagione 2018/19

    Presidente del Consiglio e ministro del Tesoro: negli anni tra il 1918 e il 1920, Francesco Saverio Nitti è forse il politico italiano più importante del Regno d'Italia. Un personaggio raccontato dal professor Michele Cento con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Nato a Melfi, di origini umili, liberale - ma non giolittiano - fine intellettuale, uomo dal carattere difficile ma dotato di un'intelligenza fuori dal comune, Nitti prova a gestire il delicato periodo che arriva dopo la fine della prima guerra mondiale con riforme politiche e buon senso, ma fallirà. Le sue idee si scontrano con un movimento politico in forte ascesa, che arriva da destra: Benito Mussolini e il fascismo travolgono Nitti, che sarà personalmente bersaglio della violenza squadrista. Nitti, a metà degli anni '20, sarà costretto a emigrare in Francia. Tornerà in Italia con la fine della seconda guerra mondiale, ricoprirà nuovamente ruoli istituzionali, ma ormai ai margini della vita politica nazionale.

    del 22/05/2019

    14:08

    iPassato e Presente - Francesco Saverio Nitti: storia di un liberale

  • Rai Storia

    Mille Papaveri Rossi - Pietro Badoglio: Da Caporetto a Vittorio Veneto e Fiume

    1985 a cura di A.Petacco, regia L.Bizzarri - v. pag. 526 TLV

    del 22/05/2019

    14:51

    iMille Papaveri Rossi - Pietro Badoglio: Da Caporetto a Vittorio Veneto e Fiume

  • Rai Storia

    Mille Papaveri Rossi - Pietro Badoglio: Da Addis Abeba alla Grecia

    1985 a cura di A.Petacco, regia L.Bizzarri - v. pag. 526 TLV

    del 22/05/2019

    15:46

    iMille Papaveri Rossi - Pietro Badoglio: Da Addis Abeba alla Grecia

  • Rai Storia

    a.C. d.C. Petra, la città nella roccia

    Un programma di Alessandro Barbero, Davide Savelli Regia di Matteo Bardelli Produttore esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV

    del 22/05/2019

    16:41

    ia.C. d.C. Petra, la città nella roccia

  • Rai Storia

    a.C.d.C. - Cronaca di Dalimil

    Un programma di Alessandro Barbero,Monica Taburchi,Davide Savelli Regia di Monica Taburchi TLV v. 526 a.C.d.C. - Cronaca di Dalimil

    del 22/05/2019

    17:37

    ia.C.d.C. - Cronaca di Dalimil

  • Rai Storia

    Viaggio nell'Italia del Giro: Carpi-Novi Ligure

    Stagione 2019

    La tappa dell'epica sportiva, di grandi solisti usciti dal gruppo: da Carpi a Novi Ligure, "Viaggio nell'Italia del Giro racconta il leggendario maratoneta Dorando Pietri, l'eroe sfortunato della maratona di Londra 1908, Fausto Coppi nella sua Castellania e Costante Girardengo a Novi Ligure. A ricordare con Camurri i due campionissimi del ciclismo italiano è Fabio Genovesi. Ma ci sono anche le cucine del popolo, e le storie di melomani verdiani, geometri, pescatori del Po, banditi e cantautori. Tra gli altri ospiti della puntata, Cisco, Francesco Bellocchio, Enrico Orsi, Mario Bizzoccoli, il Club dei 27.

    del 22/05/2019

    18:34

    iViaggio nell'Italia del Giro: Carpi-Novi Ligure

  • Rai Storia

    Viaggio in Italia. Puglia. Culla d'Italia: migrazioni di Puglia

    v. pag. 526 TLV

    del 22/05/2019

    18:59

    iViaggio in Italia. Puglia. Culla d'Italia: migrazioni di Puglia

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 22 maggio

    del 22/05/2019

    20:12

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Passato e Presente - Il generale Nicola Bellomo

    Stagione 2018/19

    Il generale Nicola Bellomo ha 60 anni quando, nel 1941, viene richiamato in servizio per esigenze belliche a Bari. Il giorno dopo l'8 settembre 1943, pur nella confusione generale e con l'inerzia degli alti comandi, Nicola Bellomo si rende protagonista di un'azione eroica: alla guida di un nucleo di militari, si oppone ai tedeschi che vogliono distruggere il porto di Bari, prima di abbandonare la città. La sua vicenda è ripercorsa dalla professoressa Isabella Insolvibile e da Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". L'eroica impresa vede la sconfitta dei tedeschi e permette a Bellomo di consegnare agli alleati, che arrivano a Bari qualche giorno dopo, una città libera e con le infrastrutture intatte. Il 28 gennaio 1944 il generale Bellomo viene però arrestato dai militari inglesi con l'accusa di aver compiuto un crimine di guerra: l'episodio incriminato risale al 30 novembre 1941, quando il generale aveva ordinato di sparare a due ufficiali inglesi che stavano tentando di fuggire da un campo di prigionia. La situazione è confusa, come pure la dinamica dei fatti. Il processo, iniziato il 23 luglio 1945, a guerra non ancora conclusa, è il primo in Europa contro un presunto criminale di guerra e si svolge nella quasi totale assenza di garanzie per l'imputato: il generale è accusato di aver fatto uccidere a freddo i due uomini e viene condannato a morte. Unico ufficiale italiano a essere giustiziato per crimini di guerra, Nicola Bellomo nel 1951 riceverà la medaglia d'argento al valor militare per l'azione al porto di Bari.

    del 22/05/2019

    20:29

    iPassato e Presente - Il generale Nicola Bellomo

  • Rai Storia

    Speciali Storia-Sopravvissuti -Mount St Helens-La più grande esplosione vulcanica a memoria d'uomo p.3

    TLV v. 526 Speciali Storia-Sopravvissuti -Mount St Helens-La più grande esplosione vulcanica a memoria d'uomo p.3

    del 22/05/2019

    21:10

    iSpeciali Storia-Sopravvissuti -Mount St Helens-La più grande esplosione vulcanica a memoria d'uomo p.3

  • Rai Storia

    Travelogue. Destinazione Italia - Il Marchese De Sade

    v.pag.526 TLV

    del 22/05/2019

    21:56

    iTravelogue. Destinazione Italia - Il Marchese De Sade

  • Rai Storia

    a.C. d.C. Petra, la città nella roccia

    Un programma di Alessandro Barbero, Davide Savelli Regia di Matteo Bardelli Produttore esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV

    del 22/05/2019

    22:50

    ia.C. d.C. Petra, la città nella roccia