Rai Movie

Torna Obiettivo Mondo

Martedì 9.11 alle 21.10 "The Post" con Meryl Streep e Tom Hanks

di Redazione Rai Movie08 novembre 2021 ore 12:46

Da martedì 9 novembre torna su Rai Movie la programmazione serale dedicata al progetto Obiettivo Mondo: tre appuntamenti per riflettere sui temi della sostenibilità contenuti nei 17 punti dell’Agenda Onu 2030.

Per le prossime settimane, attraverso una programmazione di cinematografia internazionale, Rai Movie porterà all’attenzione del telespettatore le tematiche legate a promuovere la pace e la giustizia, a ridurre le diseguaglianze e a garantire la parità di genere.  

 

Protagonisti della prima parte della serata sono il punto 16 dell’agenda pace, giustizia e istituzioni solide (promuovere società pacifiche e solidali per lo sviluppo sostenibile, garantire l'accesso alla giustizia per tutti e costruire istituzioni efficaci, responsabili e solidali a tutti i livelli) e il punto 5 parità di genere (raggiungere la parità di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze). Alle 21.10, trasmettiamo il film The Post.

Diretto da Steven Spielberg, la pellicola racconta la storia dietro alla pubblicazione dei "Quaderni del Pentagono", avvenuta agli inizi degli anni ‘70 sul Washington Post. L'occultamento dei documenti top secret sulle strategie e i rapporti del governo degli Stati Uniti con il Vietnam tra gli anni ‘40 e ‘60 innesca una battaglia senza precedenti in nome della trasparenza e della libertà di stampa. In particolare, la pubblicazione dei cosiddetti Pentagon Papers diviene manifesto della ferma e decisa rivendicazione del diritto di cronaca e della libertà di informazione da parte di due figure molte diverse, ma accomunate dal coraggio e da una forte etica professionale: l'editrice del giornale Kay Graham (Meryl Streep), prima donna alla guida della prestigiosa testata, e il duro e testardo direttore del giornale Ben Bradlee (Tom Hanks). I due metteranno a rischio la loro carriera e la loro stessa libertà nell'intento di portare pubblicamente alla luce ciò che quattro Presidenti hanno nascosto e insabbiato per anni.

A seguire per il punto 10 dell’Agenda ridurre le diseguaglianze (ridurre le diseguaglianze economiche dentro e fuori dai confini nazionali) il film L’insulto. Beirut di oggi. Una piccola lite fra un operaio palestinese e un libanese cristiano assume proporzioni nazionali, diventando un caso processuale che coinvolge opinione pubblica e vertici politici. Diretto da Ziad Doueiri con Adel Karam e Kamel El Basha. Il film è stato presentato alla 74ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia dove ha vinto la Coppa Volpi assegnata a Kamel El Basha per la Migliore interpretazione maschile.

Altre news