Tulipani di Seta Nera 2021

Respira
I corti di Tulipani di seta nera. Leo ha 15 anni e, come tanti ragazzini della sua età, pensa poco alla scuola e molto ai soldi e al divertimento. A casa ci sta poco, solo per mangiare qualche boccone al volo, quando lo trova. Da quando la madre è morta, vive col padre, un nullafacente che trascorre gran parte delle sue giornate a bere birra e dormire davanti alla tv. Si interessa poco della vita del figlio adolescente che, intanto, tra le strade del paese, si dà da fare spacciando erba, frequentando gente e luoghi poco adatti alla sua età. A scuola, Leo non va volentieri, ma solo per continuare i suoi "affari" anche con i compagni della scuola, spacciando nei bagni e nei corridoi. Durante una pause dalle lezioni scolastiche, l'attenzione viene rapita delle voci che provengono da un gruppo di giovani che percorre il corridoio della scuola e si dirige verso il teatro. Nel quartiere dove vive, insieme a tutto e a tutti c'è anche Maria, tredici anni e capelli rossi come il rame. Le piace Leo, vorrebbe fare un giro sul suo motorino, stare un po' con lui ma non è possibile, lui è troppo impegnato e sua madre non approverebbe, perché Leo è un diverso. Infatti non appena Maria si avvicina a Leo, la madre dal balcone richiama Maria e così le altre mamme con i propri figli. Leo è solo. Le giornate di Leo trascorrono nella solita routine, tra bar, giri in motorino, movimenti poco trasparenti, scambi di soldi ed erba, serate in discoteca. A scuola, però, trova sempre il modo di avvicinarsi al teatro. Con il trascorrere dei giorni, Leo abbandona le sue vecchie e cattive abitudini, tutti lo aspettano ma il ragazzo non ci va più a quegli appuntamenti, in quei luoghi che sanno di marcio; lo ritroviamo al teatro, a provare, ad aiutare, tra lo sguardo incredulo e soddisfatto del suo amico regista. Riesce a trovare anche il tempo per un giro in motorino con Maria, sa che la sua strada ora ha preso una direzione e Leo è pronto a godersi questa nuova vita respirandola a pieni polmoni.
Creative Europe MEDIA Programme of the European Union