Il riassunto della seconda serata

05 febbraio 2020 ore 01:15

Inizio tutto da ridere per la seconda puntata dell'edizione numero 70 del Festival di Sanremo: in giacca color bronzo Amadeus, direttore artistico e conduttore della manifestazione, dalla platea dell'Ariston, stringendo la mano al pubblico, saluta e dà il benvenuto alla seconda serata. Vorrebbe introdurre anche Fiorello che però non vuole entrare…

Lo aveva promesso e lo ha fatto: per onorare la scommessa di ieri sera in caso di successo del Festival, alla fine Fiorello scende la scalinata dell'Ariston travestito da... Maria De Filippi nel divertimento generale, compreso quello di Amadeus che non trattiene le risate. «Mi sono guardato allo specchio: sembro Boris Johnson piastrato», scherza. Poi imita lo stile della popolare conduttrice, sedendosi sulle scale. Arriva addirittura in diretta la telefonata della stessa De Filippi, che dapprima si complimenta con Amadeus e poi recita la formula "Buonasera, benvenuti al 70° Festival di Sanremo" mentre Fiorello muove le labbra doppiandola.

In questa seconda serata ascolteremo le altre 12 canzoni delle 24 in gara nella sezione CAMPIONI e le ultime 4 delle 8 canzoni della sezione NUOVE PROPOSTEA giudicare sia big che giovani sarà, anche per questa seconda serata, la sola giuria Demoscopica.

La prima a partire è la gara tra le Nuove Proposte. I 4 artisti sul palco si esibiscono in due coppie a "sfida diretta". Il primo duello vede difronte Gabriella Martinelli e Lula e Fasma:

Gabriella Martinelli e Luca cantano Il gigante d'acciaio
Fasma canta Per sentirmi vivo

Terminate le esibizioni, ecco entrare la busta con il verdetto della prima sfida: semifinalista di Sanremo 2020 nella sezione Nuove Proposte è Fasma! Il giovane cantante vince con il 51% delle preferenze della giuria Demoscopica.

Subito si passa al secondo duello tra i giovani. A confrontarsi sono Marco Sentieri e Matteo Faustini:
Marco Sentieri canta Billy Blu
Matteo Faustini canta Nel bene e nel male

A fine esibizioni arriva, implacabile il verdetto della seconda sfida: semifinalista di Sanremo 2020 nella sezione Nuove Proposte è Marco Sentieri! Il giovane artista vince con il 52% delle preferenze della giuria Demoscopica.

Poi il Festival di Sanremo rende
omaggio a Fabrizio Frizzi, che oggi avrebbe compiuto 62 anni. Il pubblico in platea e in galleria all'Ariston dedica una standing ovation alla sua memoria, mentre sullo sfondo campeggia una foto che ritraeva un sorridente Frizzi. «Se fosse stato con noi, sarebbe stato lui a condurre questa edizione numero 70 del Festival», dice commosso Amadeus, presentando la moglie del conduttore scomparso, Carlotta Mantovan. «L'ho voluta qui per farle sapere che Fabrizio è sempre nei nostri cuori», sottolinea Amadeus. «Grazie per questo omaggio, grazie per il vostro affetto», dice la Mantovan.

Papillon e giacca di velluto rossa, Fiorello torna in scena e si improvvisa ballerino sul palco dell'Ariston e, insieme al 'suo' corpo di ballo, si esibisce in una spettacolare coreografia sulle note di "Stayin' alive" dei Bee Gees! Scherza con Amadeus e poi canta un inedito, "La classica canzone di Sanremo", in cui ricorda l'esperienza all'Ariston del 1995. Standing ovation e lungo applauso per lui.

Rompe il ghiaccio questa sera iniziando la gara dei Campioni:

Piero Pelù con il brano Gigante >>


Per introdurre il prossimo Campione in gara però occorre chiamare sul palcoscenico le prime due regine e co-conduttrici di questa seconda serata: si tratta delle due giornaliste del Tg1, Laura Chimenti ed Emma D'Aquino.

La gara dei Campioni prosegue con l'esibizione di:
Elettra Lamborghini con il brano Musica (e il resto scompare) >>

Fuori programma di un incontenibile Fiorello che torna sul palcoscenico: approfittando della presenza in sala all'Ariston dell'amico "Nole" Djokovic, il campione serbo di tennis fresco vincitore degli Australian Open, lo invita a salire sul palco, lo coinvolge nel palleggio e poi nel canto sulle note di "Terra promessa" di Eros Ramazzotti.

La gara dei Campioni prosegue con l'esibizione di:
Enrico Nigiotti con il brano Baciami adesso >>

Fa ora il suo ingresso sul palco la terza regina di questa seconda serata del 70° Festival di Sanremo, Sabrina Salerno, che scende la scalinata dell'Ariston fasciata in un abito nero in paillettes con scollatura profonda e spacco vertiginoso. L'attrice e cantante rivela tutta la sua emozione nell'essere all'Ariston, dove «da ragazza venivo a vedere i cantanti e sognavo».

Le esibizioni dei big in gara ricominciano con:
Levante con il brano Tikibombom >> 
Pinguini Tattici Nucleari con il brano Ringo Starr >>

Gara in pausa per un momento davvero emozionante: grande intensità nel duetto di Tiziano Ferro e Massimo Ranieri che cantano "Perdere l'amore", il celeberrimo successo con cui il cantante napoletano ha vinto Sanremo nel 1988. Tutto l'Ariston, in coro, intona il ritornello del brano, accompagnando i due cantanti che si esibiscono sul palco. La performance è stata accolta da un lungo applauso e da una standing ovation del pubblico. «Tu da oggi m' hai 'a chiama' papà» (tu da oggi devi chiamarmi papà), ha detto in napoletano Massimo Ranieri a Tiziano Ferro al termine dell'esecuzione, mentre l'artista di Latina scendeva in platea per applaudire dal pubblico il suo 'maestro'. 

La gara dei Campioni prosegue con l'esibizione di:
Tosca con il brano Ho amato tutto >>

Grande emozione all'Ariston per Paolo Palumbo, il cantautore malato di Sla. Durante le selezioni di "Sanremo Giovani", quando non era entrato nelle fasi  finali, Amadeus gli aveva rivolto l'invito a salire comunque da ospite sul palco del Teatro Ariston. E così è stato: il 22enne oristanese è arrivato stasera al Festival di Sanremo per eseguire il suo brano (che era entrato comunque tra i 65  prefinalisti), con l'aiuto di un 'comunicatore vocale' che guida con  gli occhi e di due conterranei, il rapper Kumalibre, che canta con lui, e il cantautore Andrea Cutri, che dirige l'orchestra. Il brano 'Io sono Paolo' è autobiografico: «la mia non è la storia di un ragazzo sfortunato, ma di un ragazzo che non si è arreso».

Da un'emozione ad un'altra... quella del conduttore e direttore artistico di Sanremo 2020 che esclama: «Questo è un sogno»! Con queste parole Amadeus introduce la reunion dei Ricchi e Poveri, che cantano sul palco dell'Ariston per la prima volta tutti e quattro insieme dal 1981, quando Marina Occhiena lasciò il gruppo. È standing ovation sulle note dei loro grandi successi da "L'ultimo amore" a "La Prima cosa bella" a "Che sarà". Su quest'ultima canzone è intervenuto anche Fiorello che ha voluto bissare per cantare con loro: «grazie per avermi dato questo onore».
La formazione originale dei Ricchi e Poveri riparte da Sanremo. Angela Brambati, Franco Gatti, Marina Occhiena, Angelo Sotgiu, si sono riuniti, dopo quasi 40 anni, e sulle note di "Se m'innamoro", "Sarà perché ti amo", "Mamma Maria", tutti in teatro si sono alzati in piedi a cantare, ballare e battere le mani, con l'Ariston che si è trasformato in una grande discoteca. «Da ora in poi i Ricchi e Poveri non si lasceranno più», ha esclamato tra l'entusiasmo generale Amadeus.

Il pubblico dell'Ariston poi torna a ballare sul finale dell'esibizione di Zucchero. Il bluesman, accompagnato dalla sua band, canta i nuovi singoli "Spirito nel buio" e "La canzone che se ne va" (entrambi dall'ultimo disco di inediti "D.O.C.").
Poi, prima di intonare uno dei suoi più grandi successi, "Solo una sana e consapevole libidine" (decima traccia dello storico album "Blue's"), invita il pubblico ad alzarsi. "Stand up! Stand up!", urla.
La platea del teatro lo segue e lo accompagna, cantando, ballando e battendo le mani.


Riprende la gara, ora è il turno di:
Francesco Gabbani con il brano Viceversa >>
Paolo Jannacci con il brano Voglio parlarti adesso >>

Pausa nella gara, perchè è il momento di accogliere sul palco Gigi D'Alessio! Il cantautore celebra i 25 anni del brano "Non dirgli mai" all'Ariston. Emozione e standing ovation della platea per l'artista che ha interpretato magistralmente la sua canzone. Alla sua settima volta al festival, D'Alessio, è stato accompagnato dall'orchestra di Sanremo diretta dal M° Adriano Pennino in una nuova versione sinfonica del brano, come quella contenuta nell'ultimo album "Noi due" pubblicato lo scorso ottobre, in cui Gigi è affiancato dalla London Symphony Orchestra.

Si torna alla gara, è il momento di ascoltare:
Rancore con il brano Eden >>

Poi Massimo Ranieri torna sul palco per presentare al pubblico il suo nuovo brano inedito dal titolo "Mia ragione".

Prima di andare avanti con la competizione, è il momento dell'ultima esibizione per questa seconda serata per Tiziano Ferro che regala al pubblico del Festival di Sanremo 2020 un bellissimo medley sulle note di "Sere nere", "Il regalo più grande" e "La fine".

Riprende la gara, ora è il turno di:
Junior Cally con il brano No grazie >>

Prima di terminare la competizione, Emma D'Aquino lancia un appello per la libertà di stampa, ricordando l'incredibile numero di giornalisti morti nel corso degli ultimi anni mentre svolgevano il loro lavoro e la grande quantità di minacce ricevute dai professionisti dell'informazione a causa delle loro inchieste.

La gara si conclude con l'esibizione di:
Giordana Angi con il brano Come mia madre >>
Miche Zarrillo con il brano Nell'estasi o nel fango >>

Laura Chimenti, "mamma che lavora, wonder woman", chiude la seconda serata del Festival di Sanremo con una lettera d'amore alle tre figlie, «la più grande ricchezza», alle quali consegna un messaggio «dall'abbraccio del vostro passato, crescerà la pianta rigogliosa del vostro futuro».

La serata sta giungendo al termine, ma prima dei saluti, è arrivato il momento di sapere quali sono stati i pareri espressi questa sera dalla Giuria Demoscopica e scoprire la seconda classifica parziale del 70° Festival di Sanremo:

1. Francesco Gabbani
2. Piero Pelù
3. Pinguini Tattici Nucleari
4. Tosca
5. Michele Zarrillo
6. Levante
7. Giordana Angi
8. Paolo Jannacci
9. Enrico Nigiotti
10. Elettra Lamborghini
11. Rancore
12. Junior Cally


I quattro conduttori svelano infine la classifica generale dopo le prime due serate di Sanremo 70:

1. Francesco Gabbani
2. Le Vibrazioni
3. Piero Pelù
4. Pinguini Tattici Nucleari
5. Elodie
6. Diodato
7. Irene Grandi 
8. Tosca
9. Michele Zarrillo
10. Levante
11. Marco Masini
12. Alberto Urso
13. Giordana Angi

14. Raphael Gualazzi
15. Anastasio
16. Paolo Jannacci
17. Achille Lauro
18. Enrico Niogiotti
19. Rita Pavone
20. Riki
21. Elettra Lamborghini
22. Rancore
23. Bugo e Morgan
24. Junior Cally



Dall'Ariston è davvero tutto. Ci vediamo domani sera con i duetti! 

 

 

RIVEDI LA SECONDA SERATA DI SANREMO 2020 >>

Altre news