Intrighi a palazzo

PUNTATA DEL 31/05/2021

collaborazione di Alessandra Borella e Greta Orsi
immagini di Chiara D'Ambros, Paolo Palermo, Fabio Martinelli e Andrea Lilli
montaggio e grafica di Michele Ventrone
montaggio di Andrea Masella


In largo Santa Susanna, in pieno centro a Roma, c'è lo storico palazzo dell'ex Istituto Geologico. Su di esso gravano due vincoli, uno archeologico e uno architettonico.  Nonostante l’importanza storica il palazzo ha perso la sua funzione originaria perché nel 1995 fu svuotato delle sue opere, oggi inscatolate in un magazzino, e nel 2005, dopo essere stato cartolarizzato, fu venduto a una serie di società riconducibili a Cassa depositi e prestiti che a breve ci farà gli uffici del Fondo nazionale innovazione. Proprio per questo motivo sono in corso dei lavori, ma di che lavori si tratta?


- Pubblichiamo integralmente le note inviateci dal progettista Giorgio Maria Tamburini, del professor Giovanni Carbonara che ha dato il parere storico al progetto e della Soprintendente Speciale dott.essa Daniela Porro 

NOTA DEL 07/06/2021

SIGFRIDO RANUCCI IN STUDIO

Ci ha scritto il professor Giovanni Caudo, di cui avevamo parlato lunedì scorso in merito all'inchiesta "Intrighi a palazzo", su dei restauri conservativi che, secondo alcune inchieste giudiziarie e secondo la nostra inchiesta giornalistica, in realtà si erano poi trasformati in ristuarazioni edilizie. Caudo, che all'epoca dei fatti era assessore, ci ha scritto di aver "lavorato per restituire alle Torri dell’Eur la loro funzione originaria di uffici, invece di farle demolire per farci residenze di lusso”, e precisa anche di aver "insegnato alla Sapienza diversi anni prima rispetto ai fatti imputati che risalgono al 2015". Noi avevamo dato conto di quello che c'era scritto nelle carte giudiziarie di un procedimento che è ancora in corso e che riguarderebbe anche un altro palazzo: palazzo Canevari.