Disorganizzazione mondiale

AGGIORNAMENTO DEL 18/05/2020

Di Giulio Valesini e Cataldo Ciccolella, da Report del 18/05/2020. L'ultimo aggiornamento del piano pandemico italiano risale al 2006.

Leggi Tutto

di Giulio Valesini e Cataldo Ciccolella
collaborazione di Alessia Pelagaggi e Alessia Marzi

immagini di Alfredo Farina, Giovanni De Faveri, Cristiano Forti

Nella gestione della crisi mondiale, innescata dalla pandemia del coronavirus, sembra che molti governi abbiano commesso errori. Report indaga sui comportamenti dell’Organizzazione mondiale della sanità per capire se ha emanato linee guida chiare e inequivocabili, che mettessero i singoli stati in condizione di valutare la gravità del problema sulla base di evidenze scientifiche riconosciute. L’inchiesta mette a fuoco il sistema di finanziamento dell’Oms, dalle donazioni volontarie dei singoli stati alla sempre più crescente dipendenza dai privati, primo fra tutti Bill Gates. In un contesto in cui le case farmaceutiche esercitano forti pressioni, che garanzie ci sono che il vaccino o le cure anti-covid siano trattati come beni pubblici a disposizione della popolazione mondiale e non blindati sotto i brevetti per realizzare enormi profitti? Report ricostruirà gli errori commessi sinora e le prospettive di riforma di un’organizzazione di cui il mondo avrà sempre più bisogno, se si dimostrerà efficace e indipendente.
 

Aggiornamento del 18/05/2020: Copia&Incolla

Dopo la scorsa puntata Ranieri Guerra, ex direttore della prevenzione del ministero della Salute e oggi direttore aggiunto Oms, ci ha accusato di aver omesso che lui aveva lasciato un piano pandemico aggiornato a fine 2016, linkando il documento. Abbiamo verificato: quel file è del 2006.

Aggiornamento del 18/05/2020: Copia&Incolla

DOWNLOAD(PDF)