Linee guida Direzione Documentari Rai / Editorial Guidelines Rai Documentari

 

English version

 

Rai Documentari acquista, pre-acquista, coproduce per il pubblico delle reti generaliste ed ha il compito principale di intercettare, soddisfare e ampliare l’offerta di documentari in accordo con le Reti e la Direzione Distribuzione.

 

La creazione della Direzione Documentari risponde altresì alla volontà del legislatore e della Rai, espressa nel Piano Industriale e nel Contratto di Servizio, di valorizzare e coordinare la filiera, contribuendo al rafforzamento e allo sviluppo della produzione nazionale, in piena sinergia con tutti gli stakeholders.

La Direzione è attivatrice e catalizzatrice delle risorse disponibili per il documentario cofinanziando progetti di qualità che trovino adeguata collocazione nei palinsesti.

Attualmente RAI Documentari produce, coproduce, acquista e pre-acquista documentari per collocazioni di prima e seconda serata su Rai 1, Rai 2 e Rai 3 che prevedono la messa in onda a partire dal 2022.

Inoltre, Rai Documentari collabora attivamente con RaiPlay, valorizza e apporta in quota coproduzione l’archivio Rai, sperimenta nuovi format anche brevi, per il day time e multipiattaforma.

L’offerta in palinsesto

Siamo preferibilmente alla ricerca di storie italiane che eventualmente possano anche attrarre l’interesse di un pubblico europeo o più ampiamente internazionale. Cerchiamo progetti con una scrittura pensata per il pubblico generalista.

La proposta deve essere presentata da una o più società italiane di produzione indipendenti, possibilmente già iscritte nell’Albo Fornitori RAI.

-Sono criteri preferenziali la capacità di coinvolgere istituzioni italiane ed europee interessate allo sviluppo dell’audiovisivo e la presenza di partner co-produttori anche internazionali.

Due i formati prevalenti per i progetti richiesti:
Sono richiesti indicativamente almeno 100 minuti formattati anche in 2 x 50’ o 4 x 50’ (ovvero serializzazione) per proposte destinate alla prima serata, 52’- 75’ per la seconda.

La Direzione lavora con le Reti sulla creazione di appuntamenti seriali, sia in termini di progetto di serie che di collane tematiche.

Le prime serate evento di Rai Uno prevedono appuntamenti settimanali con documentari legati a grandi personaggi popolari italiani, ad importanti ricorrenze e alla valorizzazione del patrimonio artistico e territoriale.

La Seconda Rete accoglie prevalentemente documentari dedicati ai temi della cultura pop, alla musica, al life style e alla tecnologia e allo sport. Possono trovare spazio su questa rete serie di documentari crime.

La Terza Rete punta sulla Storia, la Società, l’Attualità e l’Ambiente.

Cerchiamo anche documentari capaci di intercettare le grandi questioni scientifiche, mediche e tecnologiche, mega-trend, break-through scientifci, grandi questioni capaci di intercettare l’interesse del grande pubblico della televisione generalista.

Le Aree Tematiche principali

Rai Documentari, nel solco dell’identità di Servizio Pubblico orientato al raggiungimento di ogni fascia di utenti, pensa a specifiche aree tematiche, analogamente a quanto avviene per altri broadcasters di livello internazionale: Storia, Territorio, Patrimonio, Scoperte, Natura, Ambiente, Scienza, Tecnologia, Società, Attualità, Human Stories.

  • STORIA-TERRITORIO-PATRIMONIO: è una macroarea in cui oltre alla Storia in senso proprio e ai documentari sull’arte in tutte le sue espressioni, include anche la valorizzazione del paesaggio e del territorio con il suo patrimonio antropologico di tradizioni, culture locali.

Il patrimonio archeologico, architettonico, artistico e storico, rappresentativo di tutte le epoche, la eccezionale varietà geografica e naturalistica presente nel nostro Paese, gli stili di vita, la creatività e la cultura, costituiscono il set naturale per elaborare progetti di collaborazione internazionale.

  • SCOPERTA, NATURA, AMBIENTE. produzioni dedicate alla natura, all’ambiente, agli animali, anche attraverso racconti di viaggio ed esplorazioni di civiltà, tecnologia e culture legati alla sostenibilità.
  • SCIENZA E TECNOLOGIA: il racconto, la rappresentazione dinamica delle grandi e piccole scoperte che hanno fatto avanzare il cammino dell'uomo e in generale l'avventura umana nella ricerca scientifica e nell'innovazione tecnologica. Dall'astrofisica alla genetica molecolare, il documentario scientifico è certamente un asset editoriale importante. Rispondere e sollecitare la naturale curiosità dei nostri utenti è una delle grandi mission di Rai Documentari. Mai come in questo momento l'evoluzione tecnologica, scientifica, i modelli di sviluppo economici, le forme di aggregazione sociale, la globalizzazione e i suoi rischi, offrono una formidabile occasione al linguaggio documentaristico per entrare nelle case degli italiani, consentendo una vasta e documentata comprensione di questioni che hanno rilevanza con la vita di ciascun individuo e della nazione nel suo complesso. In questo modo, il documentario è lo strumento ideale del servizio pubblico.
  • SOCIETÀ, HUMAN STORIES, ATTUALITÀ: include le storie del mondo contemporaneo, in particolar modo legate alle sfide sociali e culturali, la geopolitica, la globalizzazione e i temi dell'attualità nazionale. Fa parte di questa area tematica tutto quello che il mercato internazionale raggruppa nelle categorie current affairs e human stories, vi rientra quindi anche il documentario sociale strutturato secondo i principi del character driven storytelling, quindi con storie individuali forti, in grado di esemplificare un fenomeno sociale e culturale più ampio. Uguale attenzione è data al racconto del mondo, con progetti sulle grandi questioni internazionali, da quelli storici all'attualità del pianeta.

Internazionalizzazione e Partnership strategiche

La costruzione di uno spazio internazionale per il documentario italiano è tra le priorità di questa Direzione con tre obiettivi: valorizzare le professionalità e le produzioni italiane, contribuire ad una conoscenza più approfondita e non stereotipata della realtà del Paese, partecipare in prima persona al racconto del mondo. In quest’ambito fondamentale è la collaborazione con le associazioni di settore e le istituzioni pubbliche create a sostegno dell’audiovisivo, a livello nazionale e sul territorio.

Per ottenere il risultato concentriamo le nostre risorse su coproduzioni internazionali, con un’ottica selettiva di partecipazione attiva ai progetti che prevedono un reale contributo italiano. Rai Documentari partecipa ai principali mercati, festival, rassegne internazionali, attivandosi in particolare a sostegno dei progetti italiani più interessanti e nell’ottica di promuovere la partecipazione di professionisti e produttori italiani a grandi progetti internazionali.

La Direzione punta alla costruzione di rapporti strategici basati sulla reciprocità, privilegiando quindi la collaborazione con partner stranieri che investano nelle nostre proposte nella misura in cui noi investiamo nei loro progetti. Come già avviene per la Fiction, si intende stabilire delle vere e proprie “Alleanze” con altri broadcaster pubblici, anche per far più facilmente fronte alla concorrenza degli OTT globali, che operano con budget decisamente elevati.

Questo processo è già iniziato con France Television e ARTE, PBS.


MODULO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE ON LINE >>


 

English version

 

Versione italiana


RAI Documentari acquires, pre-buys and coproduces documentaries for audiences on RAI’s main channels. The department’s principal mission is to contribute to increase the presence of high-level documentaries in RAI’s programming slots,    and cooperate on this mission with Channels and the Central Programming Unit.
 
The creation of a central Documentary Unit at RAI is a response to the mandate formulated by the Italian lawmakers in the regulation documents “Piano Industriale”  and “Contratto di Servizio” where RAI is asked to enrich and coordinate the industry’s production chain,  and thus to reinforce, in full synergy with all other stakeholders, the country’s production capacities. 
In this framework, the RAI Documentari acts as a facilitator and catalyzer for producers to access available documentary resources, by co-financing and partnering with quality documentary productions compatible with RAI’s programming needs.  

Currently, RAI Documentari produces, coproduces, buys and pre-buys for prime time and second prime slots on RAI 1, RAI 2 and RAI 3, for broadcasting in 2022 and beyond. 
In addition, RAI Documentari collaborates actively with RaiPlay and has a mission to value RAI Archive footage as an asset to co-productions. Furthermore, RAI Documentari experiments with new short formats for daytime and for multi-platform usage. 

The programming offer:
We are preferably looking for Italian stories which ideally will also attract the interest of European and international audiences. We are looking for projects written bearing the needs of a general non-specialist audience in mind. The proposal has to be submitted by an Italian independent production company, possibly already listed in the official list of RAI suppliers (“Albo Fornitori RAI”). 
The capacity to involve Italian and European institutions interested in the development of the audiovisual sector, and the presence of Italian and international partnerships and coproducers constitute criteria of preference. 
There are two main format options which projects should comply with: For Primetime slots, the expected duration is of at least 100 minutes, which can be also formatted as 2 x 50’ or 4 x 50’ (serialized formats). For Second Prime time slots, the duration should be between 52’ - 75’. 
The Department works with the Channels on special evening slots, both in terms of series and in terms of fixed theme slots. 
Prime time slots on RAI 1 include weekly documentaries on popular Italian personalities, on important anniversaries as well as on cultural and artistic heritage. 
RAI 2 has a strong focus on documentaries dedicated to pop culture, music and lifestyle, as well as technology and sports.  The channel is also open to host true crime series. 
RAI 3 is strongly committed to History, Society, Current Affairs and Environment. We are looking for films that dive into the big scientific, medical and technological questions,  the mega-trends and breakthroughs in science, and bring those big question to life in a way that resonates with the interests of the  wide ranging big audience of a main general channel. 
Main Topics
Bearing in mind the Public service duty to reach all kind of audiences, RAI Documentari has decided to put special attention to some specific thematic areas,  similar to other international broadcasters: History, Territory, Heritage, Discoveries, Nature, Environment, Science, Technology, Society, Current Affairs, Human Stories. 

HISTORY, TERRITORY, HERITAGE:  history and art documentaries in all their forms,  
but besides that includes also the celebration of landscapes and local territories with their anthropological heritage made of traditions and cultural characteristics. The archeological, architectonic, artistic and historical heritage, representative for all historical periods, the extraordinary geographic and natural diversity of our country, the different styles of living, the creativity and the culture: al these constitute a natural “set” to elaborate projects with an international dimension.

DISCOVERY, NATURE, ENVIRONMENT: productions dealing with nature, environment and animals, narratives using travel and exploration of civilizations are welcome. Includes also technology and sustainability topics.

SCIENCE AND TECHNOLOGY: dynamic stories about those discoveries, big and small, that helped to advance the development of humanity. In general, the human adventure of research, scientific understanding   and technological innovation.  From astrophysics to molecular genetics, science documentaries are a fundamental editorial asset. Stimulating the natural curiosity of our viewers is one of the great missions of RAI Documentari. Like never before , this is the moment for documentary and factual storytelling to enter Italian homes to give an account of the technological and scientific evolution, models of economic development, forms of social aggregation, globalization and its risks, and to offer a wider understanding of questions that are relevant for the life of each individual as much as for the Nation as a whole. In this sense, documentary is the ideal instrument of public service. 

SOCIETY, HUMAN STORIES, CURRENT AFFAIRS includes the stories on contemporary world affairs, in   particular regarding social and cultural challenges, geopolitics, globalization and all kinds of topics relating to national current affairs. This area also includes stories generally referred to as Current Affairs and Human Stories, like social documentaries structured along the principles of character-driven storytelling, stories of strong individuals   representative for wider social and cultural phenomena. Equal attention is given to world stories on the big international issues, starting back in history up to the current situation of the planet. 

International Activities and Strategic partnerships:
One of our priorities lies in building an international space for Italian documentaries, with three objectives: empower Italian professionals and productions, contribute to a deeper and non stereo-typed understanding of Italian reality, participate in first person in the narration of world affairs. In this respect, we strongly believe in the cooperation with the professional associations and public institutions called in support of the audiovisual sector in Italy, on a national as well as on a regional level. In order   to be successful, we dedicate significant resources to international co-productions, with a special attention given to projects where a real Italian contribution is in place. 

RAI Documentari participates in the main industry events, markets, festivals, international gatherings, and actively supports there the most interesting Italian projects, with the aim to encourage and facilitate Italian professionals and producers to enter big international projects.  
The Department prefers strategic relations based on reciprocity: we give special priority to cooperation with foreign partners who invest in our proposals at the same level we invest in their projects. As it is the case already in Fiction, the intention is to create true “Alliances” with other public broadcasters, meant to better respond to the competitive challenge posed by global OTTs and their enormous financial resources. This process has already started with France Television, ARTE and PBS. 
  
SUBMISSION FORM >>