il giro d'italia

11-05-2019 14:20

Merola: 'Bologna città che sa accogliere'

il giro d'italia

11-05-2019 14:20


Merola: 'Bologna città che sa accogliere'

Il sindaco ringrazia tutti: 'Frutto delle energie dei singoli'


La partenza del Giro e gli altri eventi in corso sotto le Due Torri sono il "risultato di una citta' che sa accogliere, che vuole tenere al centro la vita dei cittadini agevolando le iniziative che si riconoscono in questo spirito".

Per questo il sindaco Virginio Merola, all'immediata vigilia della cronometro Bologna-San Luca, dice "grazie a tutti".

In un post pubblicato sul suo profilo Facebook il primo cittadino elenca le manifestazioni del weekend a Bologna: la "partenza del 102° Giro d'Italia da via Rizzoli con arrivo a San Luca della prima tappa a cronometro; il Festival della scienza medica; l'apertura dei nuovi grandi spazi DumBO nelle ex aree ferroviarie; la manifestazione Giardini e Terrazzi ai Giardini Margherita; il tradizionale mercatino di piazza Santo Stefano; il Festival della zuppa al Pilastro".    

"Una citta' delle persone e per le persone- scrive il sindaco- una citta' delle occasioni, degli incroci, dello svago, dello sport e del sapere. Un elenco cosi' ricco non e' casuale: e' frutto delle energie dei singoli e delle organizzazioni ma e' anche il risultato di una citta' che sa accogliere".

Intanto, con le strade chiuse diverse ore prima della partenza del primo corridore, Bologna sta vivendo una specie di mega T-day. Uno spasso per i cicloturisti, molti dei quali hanno approfittato per assaggiare parte del percorso della cronometro. Meno soddisfatti gli automobilisti e motociclisti, incappati ad esempio nella chiusura di via Ugo Bassi all'angolo con via Marconi o in quella dei viali a Porta San Felice.