21/06/2024
25/05/2009

La Corea del Nord
mostra i muscoli

Secondo test effettuato dal regime di Pyongyang dopo quello dell'ottobre del 2006. La Corea del Nord mostra i muscoli

La Corea del Nord mostra i muscoli.
L'allarme è stato lanciato dalla Corea del Sud, dopo aver registrato (alle 3 di stanotte, ora italiana) una "scossa di terremoto artificiale" di 4,5 gradi della scala Richter. Successivamente è arrivato l'annuncio ufficiale del regime nordcoreano: "In linea con la richiesta dei nostri scienziati e tecnici, la nostra Repubblica ha condotto con successo un test nucleare sotteraneo il 25 maggio, come parte delle misure volte a rafforzare le sue capacità nucleari di autodifesa".

E'il secondo test effettuato dal regime di Pyongyang dopo quello dell'ottobre del 2006. Contestualmente è stato effettuato il lancio di tre missili con una gittata di 130 chilometri. Secondo una fonte del ministero della Difesa russo, citata dall'agenzia Itar-Tass, il test sotterraneo ha avuto una potenza fra i 10 e i 20 kiloton.

Un test che assomiglia ad una risposta alla condanna espressa dall'Onu per il lancio del missile - satellite nordcoreano effettuato lo scorso 5 aprile. Alla condanna seguì un inasprimento delle sanzioni contro il regime del "Caro Leader" Kim Jong Il.

Immediate le reazioni dagli Stati Uniti e dai "vicini" sudcoreani. Barack Obama ha detto che il test "è una minaccia alla pace mondiale" ed è "oggetto di preoccupazione per tutte le nazioni". Il presidente sudcoreano Lee Myung-bak ha convocato una riunione d'emergenza del Comitato di sicurezza per fare il punto sulla situazione.

Un portavoce del ministero degli esteri del Giappone ha fatto sapere che il suo Paese risponderà all'iniziativa nordcoreana "in modo responsabile" alle Nazioni Unite. Per Londra si tratta di una "violazione flagrante " della risoluzione Onu. Nessun commento dalla Cina, mentre la Russia annuncia la convocazione straordinaria del Consiglio di Sicurezza dell'Onu.