26/05/2024
24/07/2011

Anders:
"atto atroce ma necessario"

Oslo, blitz anti-terrore: arrestate e rilasciate 6 persone. Pochi giorni fa il terrorista aveva inviato ad alcuni politici dell’estrema destra un libro ispirato da Unabomber. Minacce all'Italia e al Papa

yuySale a 93 il numero delle vittime delle stragi di Oslo e Utoya, ma la conta è molto probabilmente destinata a salire, dato che una decina di feriti su 97 versa in condizioni critiche e 5 sono ancora i dispersi. Intanto l'autore della folle mattanza - il 32enne Anders Behring Breivik - sembra stia collaborando con gli inquirenti impegnati a ricostruire il più grave atto di violenza che ha colpito la Norvegia dalla seconda guerra mondiale.

Stando al suo avvocato, Geir Lippestad, il terrorista ha definito la strage un'azione “necessaria” sostenendo con forza di non avere avuto complici. La polizia norvegese oggi ha passato al setaccio decine di case di neonazisti dichiarati, in cerca di eventuali complici dell'uomo che si è attribuito la responsabilità del duplice attentato che ha sconvolto la nazione. In un blitz compiuto nella zona orientale della capitale sono state arrestate sei persone, rilasciate poco dopo.

Il difensore di Breivik ha inoltre affermato che il suo assistito “vuole un processo a porte aperte”, per “essere presente in aula e dare le sue spiegazioni”. “Voleva colpire il modo in cui questo Paese è guidato - ha aggiunto il legale, dopo aver precisato di aver avuto perplessità prima di accettare l' incarico - Breivik parla molto di quelle che sono le sue motivazioni. Secondo lui ci deve essere una rivoluzione in Europa. Ritiene di non dover essere in prigione”.

Ci sono anche minacce al Papa e all’Italia nei proclami diffusi sul web subito prima della strage di venerdì scorso. 
L'uomo aveva collaborato con un gruppo inglese di estrema destra, l'English Defence League (Edl), un gruppo che aveva come scopo dichiarato alimentare nei propri Paesi l'odio contro gli islamici.