18/05/2024
18/06/2012

Al via il G20 messicano

LOS CABOS (MESSICO) - L'evoluzione della crisi debitoria europea sarà il tema focale del vertice della due giorni dei grandi della terra, per quanto l'esito del voto in Grecia abbia allontanato i timori più immediati di una disgregazione dell'area euro


LOS CABOS (MESSICO) - Passata, almeno per il momento, l’ansia legata alle elezioni in Grecia, che di fatto rischiavano di trasformarsi in  un referendum pro o contro l'euro, la parola va  al G20 che si apre oggi a Los Cabos, in Messico.  L'evoluzione della crisi debitoria europea sarà il tema focale del vertice della due giorni dei grandi della terra, per quanto l'esito del voto in Grecia abbia allontanato i timori più immediati di una disgregazione dell'area euro.

Il G20 vuole segnali dall'Europa verso l'adozione di un programma d'azione, con una previsione precisa dei tempi, per il consolidamento dell'unione finanziaria, fiscale e politica. Direzione che tuttavia, al momento, i leader della regione non sono stati ancora in grado di indicare, nonostante sia ormai alle porte il vertice europeo di fine giugno.

E il premier italiano Mario Monti commenta positivamente l'esito delle elezioni ad Atene e si dice ottimista su un accordo al G20. "Il voto in Grecia ci consente di avere una visione serena sul futuro dell'Europa e dell'euro".  Il risultato del voto rende più distesi i toni al vertice messicano, dove il tema principale resta comunque il salvataggio dell'Euro, con Barack Obama che continuerà a fare pressioni su Angela Merkel affinché la Germania si assuma il ruolo di leadership nel Vecchio Continente. "Siamo solo all'inizio del G20 - ha commentato il premier italiano, parlando proprio delle differenti posizioni in seno al vertice, ma, ha aggiunto, sul tema della crescita "credo che le prospettive si stiano avvicinando", auspicando il raggiungimento di un accordo.

Intanto nella notte il G7 ha commentato positivamente l'esito delle elezioni in Grecia, sottolineando che è nell'interesse di tutti che Atene rimanga nell'euro. "Salutiamo positivamente l'impegno della zona euro a lavorare insieme al prossimo esecutivo greco per assicurare che il paese rimanga su un percorso verso le riforme e la sostenibilità all'interno dell'area euro", si legge nel comunicato diffuso dal G7.