26/05/2024
16/07/2010

Tre Italiani
feriti in Afghanistan 

Tre militari italiani sono stati feriti questa mattina in Afghanistan, a Bala Murghab, vicino a Herat, nel nordest dell’Afghanistan, in un conflitto a fuoco con gli Afghani. Secondo il ministero degli Esteri due sono gravi, uno è ferito in modo lieve.

Uno dei soldati colpiti, tre alpini,  è stato ferito molto gravemente, anche se non è in imminente pericolo di vita – ha detto il ministro della difesa Ignazio La Russa. Si tratta di un ufficiale. Un secondo ha riportato serie lesioni all’inguine. Uno invece è stato colpito in modo lieve.

Lo scontro a fuoco è avvenuto mentre i nostri soldati svolgevano un’azione di supporto delle forze di sicurezza afgane. All’improvviso, intorno alle 11 locali,  è scoppiato un violento scontro a fuoco, che ha coinvolto anche un elicottero del nostro contingente.

L’area di Bala Murghab è una delle più pericolose del paese, lì era di stanza la Task Force North. Secondo Antonio Caliandro, portavoce del Regional Command West a Herat non ci sono elementi per mettere in collegamento l’attacco agli Italiani e l’attentato kamikaze avvenuto stamattina a sud di Herat. “La situazione ora è calma e stiamo informando i famigliari dei ragazzi feriti" – ha concluso il portavoce.

Invece a Camp Arena, ad Herat, l’attentato kamikaze di questa mattina, ore 6.25 locali, ha ferito tre poliziotti afgani. Un uomo si è fatto esplodere dentro una macchina mentre passava un veicolo della polizia locale.