23/06/2024
04/08/2012

Jessica oro nel tiro a volo

LONDRA - La 20enne emiliana stabilisce un nuovo primato mondiale e dedica la medaglia alla sua regione

riossi“La dedica è per tutta la mia grandissima Emilia, che non deve mollare mai, come ho fatto io oggi”, Jessica Rossi, 20 anni, la ragazza di Crevalcore, vicino a Bologna, la ragazza dal polso di ferro ha vinto l’oro olimpico. La sua vittoria nel tiro a volo fossa olimpica, 99 su 100, lascia stupefatti. Un trionfo che subito, questa biondina minuta, dedica alla sua regione ferita dal terremoto e alla gente che come lei ha vissuto o ancora vive sotto le tende. 

“Non ho buttato via neanche una fucilata: tutte le noti mi addormentavo con l'idea dell'oro in testa”, rivela alla fine Jessica, alla sua prima olimpiade, la più giovane di tutte le atlete in gara, con una calma e una concentrazione da fuoriclasse. Nessun dubbio che sappia tenere il fucile in mano. A diciassette anni aveva già vinto un mondiale e un europeo. A Londra non si scompone. Occhio fisso, unica insidia il vento. Alla fine il sogno si avvera. E’ il quinto oro azzurro in questi Giochi e porta a 13 il numero di medaglie complessive vinte finora in questa edizione olimpica.

E un altro sogno si è avverato, quello di Oscar Pistorius l’atleta sudafricano che ha riscritto la storia dello sport. Il primo paralimpico a confrontarsi con avversari normodotati sulla pista a cinque cerchi. Una lunga battaglia vinta prima contro chi gli voleva negargli la presenza ai Giochi e poi in pista nei 400 metri, con le sue protesi al carbonio. Sul tartan vola e si qualifica per la semifinale.