02/03/2024
22/06/2009

A Teheran
è primavera

Prima notte senza incidenti a Teheran, ma situazione resta appesa ad un filo. Arrestate 457 persone. Incerto il numero dei morti

Non cede nessuno. Nè i manifestanti, nè il governo di Teheran. La notte passata, per la prima volta dal giorno delle elezioni, è trascorsa senza incidenti. Ma appare difficile che la protesta dei sostenitori di Moussavi possa esaurirsi.

"TRE MILIONI DI VOTI IN PIU'". Il Consiglio dei Guardiani ha fatto sapere di non aver riscontrato "irregolarità di rilievo" nelle elezioni. Lo ha dichiarato il portavoce, Abbasi Ali Katkhodai, sottolineando che il Consiglio respinge l'ipotesi avanzata in alcuni ricorsi secondo cui "in 170 città i voti sarebbero risultati essere più degli aventi diritto". Lo stesso portavoce ha però ammesso che in 50 distretti (su un totale di 366 nel Paese) hanno votato più persone rispetto a quelle iscritte nelle liste elettorali. Risulterebbero almeno 3 milioni di voti in più. Un numero che, secondo i Guardiani, "non può portare a un cambiamento sostanziale dei risultati". Secondo i dati ufficiali del ministero dell'Interno, Ahmadinejad ha vinto la consultazione con il 63% e circa 11 milioni di voti in più di Mousavi. Arrestato un giornalista canadese che lavora per il settimanale americano "Newsweek".

GLI ARRESTI. Dopo i violenti scontri di sabato in piazza Azadi tra manifestanti e polizia, sono state arrestate a Teheran 457 persone. Secondo l'agenzia Fars, 40 poliziotti sono rimasti feriti negli scontri e 34 edifici governativi sono stati danneggiati.

RAFSANJANI ACCUSATO DI TRAMARE CONTRO L'AYATTOLAH. La figlia dell'ex presidente Hashemi Rafsanjani, incarcerata domenica con quattro parenti tra cui la figlia, è stata liberata dopo alcune ore. Anche i suoi familiari sono stati liberati. Negli ultimi giorni la tv nazionale ha diffuso più volte immagini di Faezeh Hashemi che parlava in strada a centinaia di manifestanti pro-Mousavi. La figlia dell’ex-presidente non ha mai nascosto la sua opposizione al presidente rieletto. Ahmadinejad ha accusato la famiglia di Rafsanjani di corruzione. Il quotidiano Al Sharq Al Awsat e l'emittente saudita Al Arabiya, citando fonti iraniane, sostengono che Rafsanjani starebbe lavorando per estromettere il grande ayatollah, Ali Khamenei dalla sua carica di Guida suprema della rivoluzione islamica, e per eleggere una "guida collegiale" per fare fronte alla grave crisi politica che sta attraversando il paese.

NIENTE G8 PER L'IRAN?. "In un momento del genere, noi non sappiamo quale tipo di contributo l'Iran potrebbe dare alla nostra discussione di venerdì " a Trieste sulla stabilizzazione dell'Afghanistan. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Franco Frattini. "L'Iran sarà comunque un attore nella regione e noi vogliamo che sia un attore positivo. Ma è ovvio che in queste giornate la situazione circa il governo iraniano è molto complicata", ha spiegato Frattini a margine di una conferenza sul G8 stamani a Villa Madama.
Il ministro degli esteri Franco Frattini ha dato istruzioni all'ambasciata d'Italia a Teheran
ove vi fosse richiesta e bisogno di assistenza ai dimostranti feriti. E' quanto si legge in una nota pubblicata sul sito
Della Farnesina. "L'Italia non si sottrarrà agli sforzi internazionali di assistenza umanitaria", ha detto Frattini, in relazione all'informativa secondo cui la svezia, quale prossimo presidente dell'Ue a partire dal 1 luglio, si appresterebbe a
consultare i partner per valutare la possibilita' di coordinare la disponibilità delle ambasciate europee ad accogliere ed assistere i manifestanti feriti.



English Link:

http://www.iranian.com/main/2009/jun/latest-protests

http://tehranbureau.com/

Farsi Link:

http://www.kalameh.com/

http://www.mohandesmirhosein.ir/

http://yaarinews.com/