17/05/2022
:: Tg3 Tech >> a cura di Pasquale Martello [14122010]

 
 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
  
 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Arte: su web un nuovo motore tematico
22/11/2010
Arte.it, realizzato dalla societa' italiana Nexia, è un nuovo motore di ricerca web tematico dedicato all'arte italiana.
Il motore di ricerca analizza le pagine con un processo semantico per valutarne la rilevanza, con un sistema di algoritmi statistico-matematici per indicizzare, classificare, organizzare e aggregare i contenuti con l'intento di 'fare pulizia' delle pagine non rilevanti.
Minacce dalla rete: come difenderci?
17/11/2010
Cyberoam, vendor leader nelle soluzioni Unified Threat Management Identity-based, annuncia i risultati del report relativo alle minacce della rete del terzo trimestre 2010, realizzato in collaborazione con Commtouch.
L’indagine ha evidenziato il fenomeno in crescita degli attacchi tramite falsi inviti e remainder di Linkedin. Numerosi utenti, infatti, sono stati bombardati da una serie di e-mail che rimandavano a pagine infette e a trojan che causavano danni ai PC e furti di dati.
Le e-mail ricevute, apparentemente uguali ai messaggi ufficiali di Linkedin, richiamavano l’attenzione sugli inviti in sospeso incoraggiando gli utenti a visitare la propria posta in Linkedin. Cliccando però sulle e-mail questi venivano reindirizzati su una serie di pagine con malware e offerte di prodotti farmaceutici inutili.
“La grande popolarità dei siti di social networking fa sì che gli utenti siano sempre più vittime di aggressivi attacchi malware” afferma Abhilash Sonwane, VP-Product Management di Cyberoam. “Il mio consiglio è di prestare molta attenzione in caso di ricezione di ripetuti inviti Linkedin nella propria casella di posta e in caso di dubbio semplicemente archiviarli come spam, in particolare se non si conosce il mittente del messaggio.
La maggior parte di questi inviti vengono indirizzati anche alle aziende per reperire informazioni personali. E’ per questo che consigliamo alle aziende di incoraggiare i dipendenti ad eliminare questo tipo di messaggi se ricevuti.”.
Il terzo trimestre del 2010 è stato anche caratterizzato da un aumento dell’attività di phishing su URL di popolari siti di shopping online, senza che gli siti stessi ne fossero a conoscenza. Esempi sono una finta pagina web identica a quella di PayPal utilizzata per raccogliere informazioni relative all’utente o e-mail di conferma degli ordini tali e quali a quelle di Amazon.com che reindirizzavano gli utenti su siti con malware.
Anche i corrieri DHL e FedEx risultano presi di mira e rientrando nella top 25 dei siti che inviano false e-mail di conferma ordini con allegati pericolosi.
In tutto il trimestre il livello medio di spam si è attestato intorno al 88% del traffico e-mail complessivo, con un picco del 95% registrato a metà settembre.
L’India, al primo posto come produttore di malware lo scorso trimestre, si conferma tale con un incremento dell’1%.
Sul web maiali in adozione...
15/11/2010
...ma a scopo mangereccio.
Adottare tramite internet un maiale intero o a quote per usufruire carni, 'prenotandolo' da soli o assieme ad altre famiglie, per garantirsi una fornitura esclusiva di prosciutti, salami, salsicce o carni fresche.
E' questa l'ultima tendenza che riguarda il settore dell'allevamento secondo la Coldiretti che sottolinea come l'informatica aiuta ad assicurarsi con un semplice click il maiale 'su misura', con possibilita' di vedere con la web cam come cresce e cosa mangia.
Il costo oscilla tra i 400 e i mille euro.
La speranza, per tutti gli animalisti sparsi in rete, e che molti si affezionino all'animale e decidano di mantenerlo in vita. Il problema, in caso di prenotazione collettiva e fare cambiare idea agli altri componenti del gruppo di acquisto...
Le aziende italiane non vogliono Facebook
10/11/2010
Una ricerca commissionata dalla Cisco, ha evidenziato come la metà dei dipendenti non è autorizzato dai propri datori di lavoro a usare Facebook.
L'indagine, condotta in tredici nazioni di Europa, Asia, America e Oceania, mostra un atteggiamento più restrittivo in Italia rispetto alla media.
L'accesso a Facebook è vietato al 52% dei dipendenti italiani contro una media del 41%. Il divieto per Twitter vale per il 36%.
Wi-Fi libero in Italia dal 1° Gennaio 2011
08/11/2010
E' stato approvato il nuovo pacchetto sicurezza messo a punto dal ministro dell’Interno, Roberto Maroni. Tra le misure anche la liberalizzazione delle connessioni internet grazie al Wi Fi, limitata dal decreto Pisanu sulla scia della lotta al terrorismo. Il disegno di legge propone che non sarà più necessario consegnare il documento di identità per connettersi con il proprio pc on line in un internet point.
A partire dal 2011 l'Italia si allineerà così agli altri paesi europei, come Gran Bretagna e Germania, che da anni forniscono la possibilità di connettersi gratuitamente alla rete in alberghi, bar e in altri luoghi pubblici.

Rai Replay: il web in televisione
03/11/2010
Il web della Rai sbarca in tv e segna così la fase culminante del processo di integrazione tra internet e televisione. Entro l’inverno - annuncia RaiNet – alcuni servizi che partono dal web saranno disponibili direttamente sui televisori degli italiani attraverso il digitale terrestre. Nei mesi successivi il progetto, mai così ampio in Italia, sarà poi allargato sul fronte dei contenuti, dell’interattività e delle enormi potenzialità legate alle funzioni di servizio pubblico.

Si comincia, entro l’inverno, con il servizio ‘Rai Replay’, avviato 6 mesi fa sul web e ora contenuto centrale del progetto Over the top tv della Rai. ‘Rai Replay’ è la tv degli ultimi 7 giorni, che offre la possibilità di rivedere l'’intero palinsesto in diritti di Rai1, Rai2 e Rai3 in modo totalmente gratuito e con un’ottima risoluzione anche sugli schermi televisivi. L’integrazione del servizio con il digitale terrestre è semplice: basterà avere un televisore connesso o un decoder ibrido con il 'bollino Gold' e connettere il proprio televisore o decoder alla Adsl di casa. In questo modo sarà possibile vedere le trasmissioni via 'broadband' e, con un semplice tasto del telecomando, selezionare il canale ed i programmi configurati come una ‘guida programmi’ di qualsiasi quotidiano.

La Rai è il primo broadcaster italiano ad offrire un servizio così completo, che in futuro si estenderà agli altri canali del bouquet digitale terrestre e si arricchirà di nuove funzionalità come l’individuazione dei momenti salienti (highlights) di una trasmissione per un accesso diretto.
In sostanza quando si sceglierà di rivedere il programma prescelto (ad esempio una partita di calcio o un programma di approfondimento), sarà attivo un menù che racconterà con sintetiche descrizioni testuali i momenti salienti del contenuto e l'utente potrà accedere direttamente al punto d'interesse individuato.

 

L'orchestra di Youtube
14/10/2010
La prima orchestra ufficiale del cyberspazio sta facendo audizioni online per trovare i migliori musicisti da mandare all’incontro musicale, che si terrà in Australia e che andrà in live stream sulla rete.  Le audizioni per la Youtube Symphony Orchestra sono cominciate ieri.
Youtube ha lanciato il progetto l'anno scorso, con un concerto al Carnegie Hall, nel quale suonarono artisti di 30 paesi diversi.
Il direttore Michael Tilson Thomas ha ricordato alla stampa che Youtube vuole esplorare come anche la tradizione della musica classica, vecchia di 1200 anni, "possa entrare di diritto nel regno assoluto della tecnologia".
Ai musicisti non resta che mandare i loro video, che saranno sottoposti al giudizio di una commissione di esperti. La community globale di Youtube selezionerà i migliori e i vincitori, che a marzo partiranno per una settimana a Sydney, dove seguiranno un periodo di prove, sia online che di persona,  con  maestri della New York Philarmonic, della London Symphony e di altre orchestre. Il concerto finale sarà trasmesso in diretta su Youtube.

Un videogame svela i retroscena della guerra in Afghanistan
30/09/2010
La serie Medal of Honor è stata ideata, diversi anni or sono, da Steven Spielberg, intenzionato a riportare in forma interattiva le emozioni e l'atmosfera del suo film Salvate il Soldato Ryan.
Dopo ben 11 anni e 15 diversi episodi, non perde assolutamente il suo fascino, grazie a una presentazione degli eventi e degli scenari in una forma spiccatamente cinematografica.
Ed è così che la serie Medal of Honor guarda fieramente avanti: dalla Seconda Guerra Mondiale si passa all’Afghanistan attuale, un teatro cinico, brutale e subdolo, appannaggio esclusivo della guerriglia, delle imboscate e del terrore. La morte può sopraggiungere da qualsiasi punto, infrangendo i vetri sottili di una calma che è sempre e solo apparente e ingannevole. Il panico avvolge ogni sortita offensiva, a prescindere dal grado di esperienza dei soldati.
Medal Of Honor (www.medalofhonor.com), sarà disponibile a partire dal 15 ottobre 2010 su Xbox 360, PS3 e PC con tanto di colonna sonora targata Linkin Park.