Giornale radio


Raiplay

LA TELEVISION PAR FURLAN

LA TELEVISION PAR FURLAN




La  programazion di Rai 3 bis (canâl 810)

 

La programmazione di Rai3 bis (canale 810)

                           

 



 

Tv par furlan e slargjie la sô ufierte!  Daspò la TV dai fruts e rive su Raiplay la sezion Documentaris: di fat, di martars ai 2 di Zenâr o cjatarês i nestris gnûfs prodots, che o podarês viodi jentrant tal sît www.raiplay.it scrivint te striche di ricercje il titul dal program che o cirîs, o dome La Tv par furlan.

 

La TV par furlan amplia la sua offerta! Dopo la tv per i ragazzi arriva su Raiplay la sezione Documentaris: da martedì 2 gennaio troverete i nostri nuovi prodotti, che potrete vedere entrando sul sito www.raiplay.it  scrivendo nella barra di ricerca il titolo del programma che cercate o semplicemente La Tv par furlan.








martars ai 16 di  Avril aes 14.20
in repliche vinars ai 19 di Avril aes 14.20



NINE E OLGHE- CARTONS ANIMÂTS IN LENGHE FURLANE


NINE E OLGHE

“Nine e Olghe” e à tant che protagonistis Nine, une frute cetant curiose cuntun cjâf plen di riçots che e vîf tal Mont di Sot, e la sô miôr amie: Olghe, une nulute blancje. Une dì, cjalant jù, Olghe, che e vîf tal Mont di Sore cul Soreli, la Lune e lis agnis Grisonis, e viôt Nine che e côr daûr dal sô cjapiel e e decît di lâ ju par judâle. Chest al sarà il principi di une grant amicizie e di grandis aventuris in compagnie di Teo, compagn di scuele di Nina.

Cun divertiment e naturalece, vie pe serie, lis dôs protagonistis a acompagnaran i fruts dai 3 ai 6 agns tes piçulis sfidis di ogni dì, tignintju par man e imparant insiemi a capî e gjestî lis emozions.

 

La zornade de amicizie

 

Nine i fâs viodi a Olghe i siei braçalets de amicizie. Olghe si avilìs parcè che e pense di no vê cussì tancj amîs, ma Nine i fasarà capî che no je vere.

 

 

 

 

Martedì 16.4 ore 14.20

In replica venerdì  19.4 ore 14.20

 

NINA E OLGA  -CARTONI ANIMATI IN LINGUA FRIULANA

NINA E OLGA

“Nina & Olga” ha come protagoniste Nina, una bimba molto curiosa con una testa piena di ricci che vive nel Mondo di Sotto e la sua migliore amica: la bianca Nuvola Olga. Un giorno, guardando giù, Olga, che vive nel Mondo di Sopra insieme al Sole, alla Luna e alle zie Grigione, vede Nina rincorrere il suo cappello e decide di scendere ad aiutarla. Sarà l’inizio di una grande amicizia e di grandi avventure in compagnia di Teo, compagno di scuola di Nina.

Con divertimento e naturalezza, nel corso della serie le due protagoniste accompagneranno i bambini dai 3 ai 6 anni nelle piccole sfide quotidiane, tendendo loro la mano e imparando insieme a comprendere e a gestire le emozioni.

 

La giornata dell’amicizia

 

Nina fa vedere a Olga i suoi braccialetti dell'amicizia. Olga si intristisce pensando di non avere così tanti amici come lei. Ma Nina le dimostrerà che si sbaglia.

 


 

martars ai 16 di Avril  aes 21.20
in repliche vinars ai 19 di Avril  aes 21.40

I Mosaiciscj

 

Si puedial contâ la storie dal Patriarcjât di Aquilee e lis origjins dal Cristianisim intun spetacul divertent e sempliç di capî? Al pâr di sì, par chei dal Teatro Incerto: i inossidabii Claudio Moretti, Fabiano Fantini e Elvio Scruzzi che, adun cun Claudio De Maglio, a àn scrit il test di I Mosaiciscj, une produzion CSS Teatro stabile di innovazione del FVG in colaborazion cu la Civica Accademia d'Arte Drammatica Nico Pepe.

Il protagonist dal spetacul al è Macôr (interpretât di Claudio Moretti), il mosaicist che al ven cjapât sù dal Patriarcje Teodoro par fâ i mosaics di Aquilee ducj intune gnot. Par Macôr cheste gnot si trasforme e si dilate, tra ansie e entusiasim. Impreparât a rapresentâ sogjets religjôs che a àn di jessi presints tai mosaics, al domande une man a doi aiutants speciâi, no dal dut terens: l’Agnul Gabriel (Fabiano Fantini), che al cirarà di svicinâlu ae cognossince dal significât profont, platât tes figuris, e il Diaul (Elvio Scruzzi) che al doprarà ducj i mieçs a disposizion par distrailu dal lavôr e tignîlu te ignorance.

La gnot a Aquilee al è un percors di cirche cuatri secui di Storie: dai agns mitics de costruzion dal mosaic, ai prins dal IV secul, moment di splendôr di Aquilee, vierte a ducj i popui e a dutis lis diversitâts, ai prins riclams dal podê centralist, i suspiets di eresie, i procès, lis invasions, fin ai rapuarts complicâts cu la Grande Glesie di Rome e la ortodossie, che Aquilee e contrastave.

Evidenziant il spirt dal Teatro Incerto e il model curatoriâl di Maravee Projects, dulà che al jentre il progjet CREAttivo, i Mosaiciscj al met in sene un cjapitul de nestre storie a colps di ironie.

 

 

 

 

martedì 16.4 h 21.20
replica venerdì  19.4  h 21.40

 

 

I Mosaiciscj

 

E’ possibile raccontare la storia del Patriarcato di Aquileia e le origini del Cristianesimo in uno spettacolo divertente e facilmente comprensibile ? A quanto pare si’ per il Teatro Incerto, gli inossidabili Claudio Moretti, Fabiano Fantini ed Elvio Scruzzi , che assieme a Claudio De Maglio hanno scritto il testo de I Mosaiciscj , una produzione CSS Teatro stabile di  innovazione del FVG.

Protagonista dello spettacolo e’ Macor( interpretato da Claudio Moretti ) il mosaicista che viene ingaggiato dal Patriarca Teodoro per realizzare, in una sola notte, i mosaici di Aquileia. Per Macor questa notte si trasforma e dilata, tra ansia ed entusiasmo. Impreparato ad affrontare soggetti religiosi . che devono essere rappresentati nei suoi mosaici, Macor chiedera’ aiuto a due speciali aiutanti, non propriamemte terreni: l’Angelo Gabriele ( Fabiano Fantini), che cerchera’ di avvicinarlo alla conoscenza del significato profondo, nascosto fra le figure,  e il Diavolo ( Elvio Scruzzi ) che usera’ tutti i mezzi per distoglierlo dal lavoro e tenerlo nell’ignoranza.

Il tempo della notte di Aquileia e’ un percorso di circa quattro secoli di Storia : dagli anni mitici della costruzione del mosaico, agli inizi del IV secolo, momento di splendore di Aquileia, aperta a tutte le genti e le diversita’, all’insorgere dei primi richiami del potere centralista, i sospetti di eresia, i processi, le invasioni, fino ai difficili rapporti con la Grande Chiesa di Roma e l’ortodossia rispetto alla quale Aquileia si trovo’ in contrasto.

Ribadendo lo spirito del Teatro Incerto e il format curatoriale di Maravee Projects, entro il quale si colloca il progetto CREAttivo, i Mosaiciscj inscena un capitolo della nostra storia a colpi di divertente  ironia .