10-16 dicembre 2018

Settegiorni

newsletter Torna alla Newsletter

copertina E' la base delle conquiste civili. Il suo compleanno merita grande attenzione
Valore Rai

E' la base delle conquiste civili. Il suo compleanno merita grande attenzione

“La Rai ha sempre dato, e continuerà a dare, grande importanza ai valori fondamentali, diffondendoli in tutte le parti della società. Il settantesimo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo ci ricorda che l’uguaglianza, la libertà e la dignità di tutti gli uomini, nessuno escluso, sono le sole strade che possono portarci ad una società inclusiva, solidale e rispettosa e su queste tematiche assicuro che la Rai sarà sempre in campo”. Queste parole dell’amministratore delegato Rai, Fabrizio Salini, fanno da introduzione al palinsesto messo a punto dal servizio pubblico per celebrare il 10 dicembre l’anniversario di un documento che è stato base per molte delle conquiste civili del XX secolo.

Già domenica 9 il programma di Rai2 Generazioni Giovani (alle 10) propone la lettura, tramite i ragazzi in studio, di alcuni articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani, mentre Blob (ore 20) su Rai3 dedica la puntata all’anniversario e Rai Storia mette in onda (alle 23) un documentario che racconta la guerra civile del Ruanda attraverso la testimonianza di una sopravvissuta al genocidio.

La Giornata del 10 dicembre comincia su Rai1 con Uno Mattina (6.45) e La Vita in diretta (16.40) che dedicano alla ricorrenza uno spazio di approfondimento, come pure I Fatti Vostri (ore 11) su Rai2, mentre su Rai3, a cura di Rai Parlamento (15.15), dall’Aula del Senato va in onda la cerimonia finale dell'iniziativa formativa Testimoni dei diritti, dedicata agli studenti delle scuole secondarie di primo grado; poi Geo (alle 17) ospita Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, per fare con lui il punto sulla situazione dei diritti umani. La puntata de Il giorno e la storia (00.10 e in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14, e alle 20:10), il programma di Rai Storia, è proprio sulla firma della Dichiarazione, avvenuta a Parigi 70 anni fa, quando entra a far parte dei documenti di base delle neonata organizzazione delle Nazioni Unite.

Rai Cultura Web e Social propone inoltre numerose iniziative: sul portale Rai Scuola un’intervista, realizzata in occasione del World Philosophy Day 2018, alla professoressa Marialuisa Lucia Sergio, docente di Storia Contemporanea presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell'Università Roma Tre, che interviene sulla “Storia dei diritti umani: evoluzione e crisi di un paradigma”. Nello spazio del portale dedicato alle gallery fotografiche, inoltre, una carrellata di 20 scatti, in bianco e nero e a colori, tratte dagli archivi dell’Onu per l’allestimento della mostra “Human Rights”. È la storia delle Nazioni Unite (e del mondo) nelle più belle immagini della United Nations Photo Library che si sta svolgendo al Palazzo di Vetro di Milano. 

Ampia copertura informativa su tutte le testate radiofoniche e televisive con servizi, interviste e approfondimenti. Rai News 24, inoltre, dedica all’evento e alle sue tematiche, oltre a servizi e interviste nel corso di tutta la giornata, la rubrica Cronache dal Mondo, in onda dalle 11.30 alle 11.45. Ampia e ricca l’offerta della Tgr, la Testata Giornalistica Regionale, che per l’Abruzzo propone un’iniziativa dedicata alla ricorrenza che si terrà a L’Aquila con la partecipazione delle scuole, come pure la Tgr Sicilia, che segue le iniziative degli studenti di una scuola che ha organizzato flash mob, un convegno e percorsi educativi sull’argomento. Alla Tgr Molise Buongiorno Regione (ore 7.30) vede la partecipazione di un giurista per parlare del testo della Dichiarazione; il Tg trasmette alle 14 un servizio sull’incontro al liceo Romita sui testi costituzionali e in quello delle 19.35 una diretta della fiaccolata sui diritti umani prevista ad Agnone ed organizzata dalla diocesi di Trivento accompagnata dalle immagini di analoga iniziativa a Campobasso nel pomeriggio. La Tgr Veneto a Buongiorno Regione (07.30) ospita Marco Mascia, direttore del Centro Diritti Umani dell’Università di Padova. Infine la Tgr Friuli Venezia-Giulia di lingua Italiana di Trieste segue le principali iniziative istituzionali previste sul tema con servizi all’interno dei telegiornali.

Ampi spazi alla ricorrenza anche in radiofonia, con Radio3 che dedica una programmazione speciale: il titolo scelto è Il giorno dei Diritti. Alle 11 ci sarà uno speciale di Radio3 Mondo sul tema, che ispirerà le musiche trasmesse da L’Idealista oltre che una puntata di Wikiradio. Tutta la città ne parla ospita in studio lo storico Marcello Flores mentre Fahrenheit segue le maggiori iniziative dedicate alla giornata. Inoltre Pantheon si sta occupando del tema per nove puntate, dal 3 novembre fino al 29 dicembre ogni sabato alle 18, proponendosi di far conoscere testo della Dichiarazione, la storia che ha alle spalle, il contesto che lo ha reso possibile ma soprattutto i valori che incarna e l’eredità che affida. Il ciclo è condotto dal direttore Marino Sinibaldi con lo storico Marcello Flores e Anna Maria Giordano. Infine ricordiamo una iniziativa natalizia, la Biblioteca dei diritti, in onda due volte al giorno - all’interno di Fahrenheit e di Radio3Suite - dal primo al 31 dicembre: una biblioteca immaginaria che attraverso la voce di scrittori, poeti, saggisti, scienziati, uomini e donne del mondo dello spettacolo, invita alla lettura di un testo che apra spazi di riflessione a tutela di quei valori etici e civili che ogni popolo e ogni nazione devono incarnare. Radio2 dal mese di novembre in ogni puntata di Caterpillar AM (alle 6) inizia con la lettura di uno degli articoli della Dichiarazione e il 10 dicembre dedica un momento del programma alla ricorrenza con interventi redazionali e interviste telefoniche.

newsletter Torna alla Newsletter

logo Rai

Rai - Radiotelevisione Italiana Spa
Sede legale: Viale Mazzini, 14 - 00195 Roma
Cap. Soc. Euro 242.518.100,00 interamente versato

Privacy policy

Cookie policy

Societa' trasparente

Questa newsletter viene inviata dalla Direzione Comunicazione Relazioni Esterne Istituzionali ed Internazionali della Rai - Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali da parte di Rai S.p.A. e sulle Norme e Condizioni consulta la Privacy policy per le Properties Multimediali Rai. Se non vuoi piĆ¹ ricevere la newsletter scrivi a newsletterrai@rai.it.