RAI5: UNDER ITALY 

I sotterranei di Trieste

04/01/2019 - 22:10

Esistono dei luoghi, spesso poco noti, al di sotto delle nostre città e campagne, di grande interesse storico e artistico, capaci di raccontare “dal basso” la storia passata e presente del nostro Paese. È un mondo ignoto e misterioso, che si sviluppa interamente sotto i nostri piedi: lo esplora l’archeologo americano Darius Arya, nella seconda stagione della serie “Under Italy”, in onda da venerdì 4 gennaio alle 22.10 su Rai5. Prima tappa del viaggio è Trieste. In una delle più particolari città di frontiera nel Nord Italia, Arya esplora i sotterranei del castello di San Giusto, risalente al 1400 e ricco di passaggi segreti dove un tempo venivano segregati i prigionieri. Qui visita i sotterranei del bastione Pomis-Fiorito e gli  apparati difensivi risalenti alla Seconda guerra mondiale: il complesso di gallerie antiaeree Kleine Berlin (“piccola Berlino”), un sistema di rifugi comunicanti destinati all’esercito tedesco e alla popolazione civile, che dopo l’8 settembre ’43 divennero sede del Comando Generale delle SS sul litorale Adriatico. L’episodio si conclude con la visita degli acquedotti romani e i sotterranei di Forte Olmi e Forte Kressich, costruito dagli Austriaci nel 1800.
Nelle sei puntate della nuova serie, Arya si muove alla scoperta di un sotterraneo italiano: da Trieste a Orvieto, da Bologna a Palermo, da Osimo a Catania, lo studioso visita luoghi di rilevanza storica e archeologica ma anche sotterranei contemporanei e urbani, per ripercorrere la storia del Paese.