RAI: ASCOLTI TV DI LUNEDI' 21 GENNAIO

Continua il successo de "La Compagnia del Cingo", bene "Che fuori tempo che fa" e "Geo".

22/01/2019 - 10:25

Continua nel segno degli ottimi ascolti l'avventura televisiva de "La compagnia del Cigno", la fiction firmata da Ivan Cotroneo per Rai1. La puntata di ieri, lunedì 21 gennaio, è stata vista da 5 milioni e 219mila spettatori, con uno share del 21,4%, risultando il programma più visto della prima serata televisiva. 
Su Rai2, sempre in prime time, era in programma la versione originale e restaurata di "Ultimo tango a Parigi": il film culto di Bernardo Bertolucci è stata apprezzato da 1 milione e 149mila spettatori, con il 5,1% di share. Su Rai3, infine, la puntata di "Presa diretta", il settimanale di inchiesta di Riccardo Iacona, ieri dedicato alla "guerra dei dazi" di Trump contro la Cina, con le sue ripercussioni in Italia, ha raccolto 1 milione e 216mila spettatori, pari al 5,5% di share.
Ottimo, nel pomeriggio di Rai3, il dato relativo a "Geo", il programma di natura e ambiente condotto da Sveva Sagramola, scelto da 1 milione e 845mila spettatori di media, con uno share del 12,9%.
Su Rai1, invece, si conferma leader del preserale "L'eredità", con un ascolto di 5 milioni e 246mila spettatori e uno share del 24,8%.
In seconda serata, sempre su Rai1, in evidenza "Che fuori tempo che fa", che con il 14% di share e 1 milione e 549mila spettatori di media ha fatto segnare il suo terzomiglior risultato stagionale.
Ancora grande attenzione all'informazione Rai: l'edizione delle 20 del Tg1 è stata vista da 5 milioni e 734mila spettatori, con il 23,6% di share, mentre l'edizione delle 13 del Tg2 ha raccolto 2 milioni e 338mila spettatori, pari al 16,2% di share e quella delle 19 del Tg3 è stata scelta da 2 milioni e 341mila spettaori (12% di share), saliti a 2milioni e 858mila (13,1% di share) nelle edizioni regionali curate dalla TGR.
Per quanto riguarda le reti specializzate, infine, da segnalare, su Rai4, "Ice Soldiers", film di fantascienza del 2013 firmato dal regista islandese Sturla Gunnarson, apprezzato, in prima serata, da 401mila spettatori, con l'1,5% di share.  
Nel complesso le reti Rai si sono aggiudicate la seconda serata, con 4 milioni e 112mila spettatori e il 34,6% di share, e l'intera giornata, con 4 milioni e 8mila spettatori di media e il 36,7% di share.