Contenuti della pagina

Archivio

Il viaggiatore del 16 gennaio 2011
16 gennaio 2011

Oggi il viaggiatore prende spunto da alcune parole, non di un libro, ma di un brano rap, diventato ormai celebre, scaricato migliaia di volte su internet, su youtube

PRESIDENTE, OGGI PARLO CON TE
NEL NOME MIO E NEL NOME DI TUTTO IL POPOLO
UN POPOLO CHE VIVE NEL DOLORE ANCORA NEL 2011
C’E’ ANCORA GENTE CHE MUORE DI FAME
VOGLIONO LAVORARE, VOGLIONO SOPRAVVIVERE
MA NESSUNO ASCOLTA LA LORO VOCE!
SCENDI IN STRADA E GUARDA!
LA GENTE STA IMPAZZENDO E I POLIZIOTTI DIVENTANO MOSTRI
ORMAI SANNO USARE SOLO I MANGANELLI
TAC TAC
NON GLIENE IMPORTA
TANTO NON C’E’ NESSUNO DISPOSTO A DIRE NO

Le parole sono di Hamada Ben-Amor, un giovane tunisino, nome d’arte el general, che nei giorni scorsi era finito in galera, insieme anche ad alcuni blogger, insomma, la giovane generazione che usa internet, che incide musica e che, scendendo in piazza, ha cambiato il corso della storia politica della Tunisia. Il nostro, oggi, sarà un viaggio in questa generazione.
     

                                            

Ultimi media:

/dl/RaiTV/programmi/liste/ContentSet-00f3343b-8ee9-4077-8a2b-1d53762b9445-A-3.html