Contenuti della pagina

[an error occurred while processing this directive]
LA QUARTA SETTIMANA DI CAMMINO DELLA VIA TOLOSANA

Nella quarta settimana di pellegrinaggio sulla Via Tolosana, i pellegrini percorrono il tratto di strada che va da Giscaro ad Anoye, passando per isle Amè/LaMotte, Auch, Baran, Montesquiou, Marciac, Maubourguete e Anoye.
La località più importante di questa settimana è Auch, considerata la capitale storica della Guascogna.
Auche fu fondata con il nome di Elimberrum (o Elimberris) da una popolazione aquitana di origini iberiche, gli Ausci, che furono sconfitti nel 55 a.C. dai romani comandati da Publio Licinio Crasso. I romani ribattezzarono la città come Augusta Auscorum (o Ausciorum Augusta) che significa "Augusta degli Ausci".
Sotto la dominazione romana, la città prosperò e fu una delle dodici civitates della provincia di Novempopulana.
Nel VI secolo divenne sede di una arcidiocesi cattolica, l'arcidiocesi di Auch, che coprirà l'intero territorio della Guascogna.
Durante l'Alto Medio Evo, la città di Auch fu capitale della Contea di Armagnac; fu presa e saccheggiata nel 1246, poi nel 1473 alla morte del conte di Armagnac, e di nuovo durante le guerre di religione.
La città fu anche lungamente contesa fra la Chiesa cattolica e i nobili. Per ribadire il suo potere, la Chiesa fece costruire sotto l'arcivescovo Francesco di Savoia una delle più maestose cattedrali del Sud Ovest della Francia: la Cattedrale di Santa Maria che oggi domina la città.
Nel XVIII secolo, sotto il regno di Luigi XV, la città ebbe un periodo di intenso sviluppo urbanistico, economico, artistico e culturale. Fu proprio in questo periodo che si costruirono i più importanti edifici che le hanno dato l'aspetto che conserva tuttora.


Ultimi media:

/dl/RaiTV/programmi/liste/ContentSet-b81365bd-8764-47c0-87bc-1d03480b4038-A-2.html