E lasciatemi divertire

Superbia - E lasciatemi divertire del 01/08/2015

  • Durata:00:46:20
  • Andato in onda:01/08/2015
  • Visualizzazioni:

Anche in questa puntata sarà di scena un vizio capitale: la superbia, il più grave di tutti i vizi, secondo S. Agostino, principio di ogni peccato, sinonimo di arroganza, eccessiva stima di sé, disprezzo verso gli altri... Dopo la sigla iniziale cantata da Paolo Poli ‘Vieni pesciolino mio diletto’, che, assieme a quella finale ‘W la Biga’, è diventata il motivo cult di questa estate, la superbia sarà declinata come sempre in maniera originale e stravagante da Paolo Poli che ci regalerà incursioni nel mondo dell’arte, della letteratura, del cinema e dello spettacolo, accompagnate da ricordi personali e incontri speciali, come quello con Sandra Mondaini. Indimenticabile, la coppia di “bambini terribili” formata da Filiberto-Poli e Arianna-Mondaini, protagonista di tanti esilaranti sketches della televisione degli anni ‘60. Come di consueto, Paolo Poli reciterà una poesia di Aldo Palazzeschi: questa settimana “La fontana malata” e, accompagnato al pianoforte dal maestro Andrea Farri, leggerà un brano di una novella del Decameron “Andreuccio da Perugia”. Massimo Recalcati, psicanalista e scrittore, ci darà una lettura attualizzata di questo vizio così insidioso che spesso sfocia nel narcisismo.

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?


Navigazione alternativa dei video correlati