Rai Premium

La leggerezza dell’impegno – Giuliano Montaldo del 28/04/16

  • Durata:00:24:00
  • Andato in onda:29/04/2016
  • Visualizzazioni:

Giuliano Montaldo nasce a Genova 86 anni fa. Esordisce nella sua città Natale in Actung! Banditi (1952) diretto da Carlo Lizzani, anche lui per la prima volta dietro la macchina da presa. Lavora una decina d’anni come attore, mestiere che ha ripreso a fare di recente come protagonista per l’ultimo film di Francesco Bruni, attualmente in montaggio, e in un ruolo con Carlo Verdone. A 10 anni dall’esordio su un set, passa dietro la macchina da presa, nel 1962, con Tiro al piccione: inizia da qui la carriera del Montaldo regista, che si misura con cinema, opera teatrale e tv, per cui rimane indimenticabile la mini serie monumentale Marco Polo (1982). Ha lavorato con attori di fama internazionale: Burt Lancaster, Ben Gazzarra, Rupert Everett; ha fatto musicare i suoi film sempre dallo stesso collaboratore, il premio Oscar Ennio Morricone; ha avuto come assistente storica la moglie, Vera Pescarolo. Molti i grandi nomi del cinema che ha diretto, sempre con grande amore verso i suoi attori – dice Montaldo: “ho sempre avuto buonissimi rapporti con loro... ho imparato ad avere affetto anche per chi dice solo una battuta” - tra cui Roberto Herlitzka, che lo racconta e lo ricorda per Gli occhiali d’oro e I demoni di Sanpietroburgo, dove è protagonista anche Carolina Crescentini – Montaldo: “è un'attrice a cui voglio molto bene... è talento... Ne I demoni era proprio brava” - , anche lei tra le voci che nello speciale parlano di Montaldo, attrice anche dell’ultimo suo film da regista, L’industriale (2011). Una testimonianza del tutto inedita è quella di Piero Angela che, per Circuito Chiuso, sceneggiò a quattro mani con Montaldo.

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Guarda altri contenuti di:


Navigazione alternativa dei video correlati