Agorà

Chi sbaglia paga?

  • Durata:00:30:30
  • Andato in onda:07/04/2011
  • Visualizzazioni:

Comandi da tastiera per il lettore multimediale

  • [Shift + P] Play / Pausa
  • [Shift + S] Stop
  • [Shift + F] Fullscreen
  • [Shift + C] Sottotitoli (se presenti)
  • [Shift + M] Mute
  • [Shift + Freccia Su] Alza il volume
  • [Shift + Freccia Giù] Abbassa il volume
  • [Shift + Freccia Destra] Avanti veloce
  • [Shift + Freccia Sinistra] Indietro veloce

Chi sbaglia paga. Detto così, dovremmo essere tutti d’accordo. Ma se a sbagliare è un magistrato, le cose diventano molto più complesse. Può il magistrato essere equiparato a un qualsiasi funzionario dello Stato? Viene davvero minata l’indipendenza delle toghe e ne intacca il giudizio? Ad Agorà hanno cercato di dare risposte e discutere della responsabilità civile dei magistrati, Filippo Berselli (Pdl), presidente Commissione giustizia al Senato, Pancho Pardi, senatore Idv, Luca Palamara, presidente Amn e il giornalista Davide Giacalone. In un clima che sulla giustizia diventa sempre più infuocato, in Parlamento si discute di modificare la cosiddetta responsabilità civile dei magistrati. Ma per capire meglio in che contesto arriva questa riforma, l'inviata Serena Bortone è andata in Calabria, a Vibo valentia e Catanzaro dove ha incontrato un giudice e un pm, entrambi molto giovani per mostrare come è la vita da magistrato in terra di frontiera. Una realtà che fa discutere e accendere ancora di più il dibattitto tra gli ospiti, divisi sulla necessità o meno di questa riforma.

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Commenti

Riduci
Navigazione alternativa dei video correlati