Vincenzo Morgante

Direttore Testata Giornalistica Regionale

Ruolo e responsabilità

Direttore Testata Giornalistica Regionale

Compensi *

2016 - compenso economico lordo

236.024

2017 - trattamento economico lordo

228.428

2017 - retribuzione variabile (MBO)

-

* Euro lordi anno

Esperienza

Nato a Palermo nel 1963, laureato in Giurisprudenza, ha conseguito il Baccalaureato in Scienze Sociali presso l’Università San Tommaso d’Aquino di Roma. È giornalista professionista dal 1993. Avvia il proprio percorso professionale come corrispondente dalla Sicilia per i quotidiani Avvenire e Il Sole 24 Ore. Inizia a collaborare con la Rai nel 1991, nella redazione di Palermo, dove viene assunto nel 1997: conduttore del Tg regionale e cronista politico-parlamentare presso l’Assemblea Regionale Sicilia. Dal 1999 al 2001 è al Tg3, dove lavora da vaticanista alla realizzazione della trasmissione Dentro il Giubileo. Successivamente gli viene affidato l’incarico di inviato. Sua l'unica intervista della Rai a Don Giuseppe Puglisi, il sacerdote ucciso dalla mafia a Palermo nel 1993 e proclamato Beato della Chiesa nel 2013. Collabora con la rubrica Mediterraneo realizzando reportage all’estero. Nel 2003 è di nuovo al TGR Sicilia, come Caporedattore Responsabile della redazione regionale, incarico che ricopre per oltre 10 anni. In questo periodo l’informazione Rai in Sicilia riceve diversi riconoscimenti, tra cui il premio Mario Francese per "l'alta qualità di informazione sui fatti di mafia" e per i servizi realizzati per ventennale delle stragi di mafia del '92. Da ottobre 2013 è Direttore della Testata Giornalistica Regionale. Sotto la sua Direzione la TGR ha avviato il processo di digitalizzazione delle 24 redazioni regionali. È stato componente, nel 2013, della commissione per la selezione interna di nuovi giornalisti Rai. Alla TGR, sotto la sua direzione, è stato assegnato il Premio giornalistico “Biagio Agnes”, edizione 2016, per la sezione televisione. Presiede la giuria del premio giornalistico internazionale “Marco Lucchetta". Ha partecipato al tavolo di consultazione promosso dal MISE per il rinnovo della concessione di servizio pubblico alla Rai per la sezione “territorio”. Da giugno 2016 è Consigliere di Amministrazione della società San Marino RTV. Ha insegnato Teoria e tecniche del linguaggio giornalistico radiotelevisivo presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Palermo.