Francesco Pionati

Giornalista inquadrato nel Tg1, è attualmente distaccato
presso Rai Com, alle dirette dipendenze
dell’Amministratore Delegato

Ruolo e responsabilità

Giornalista inquadrato nel Tg1, è attualmente distaccato
presso Rai Com, alle dirette dipendenze
dell’Amministratore Delegato

Compensi *

2016 - compenso economico lordo

211.812

2017 - trattamento economico lordo

207.453

2017 - retribuzione variabile (MBO)

-

* Euro lordi anno

Esperienza

Nato ad Avellino nel 1958, è giornalista professionista dal 1984. Nel 1983 avvia il percorso in Rai collaborando con la sede Regionale del Lazio in occasione del Giubileo. Nello stesso anno diventa praticante presso l’agenzia di informazione ASCA e vince una borsa di studio Rai. Frequenta per questo le redazioni Regionali di Bari e Napoli e poi quelle nazionali del Gr2 e del Tg1, dove viene assunto. Nel 1984 è assegnato alla redazione Interni e, tre anni più tardi, diviene Informatore politico-parlamentare. Nel 1990, nella stessa redazione, è promosso caposervizio e nel 1995 diviene Caporedattore, occupandosi dei servizi dal Parlamento. Nel 2002 gli vengono affidate le funzioni di Vicedirettore del Tg1, incarico che svolge fino al 2006, anno in cui viene eletto al Senato della Repubblica. Nella successiva Legislatura, che comincia nel 2008, viene eletto alla Camera dei Deputati dove ricopre l’incarico di vicepresidente della Giunta per le Autorizzazioni. Per tutta la durata degli incarichi parlamentari è posto in aspettativa con la revoca delle funzioni di Vicedirettore di testata. Nel 2013 non si ricandida e riprende servizio alle dipendenze del direttore del Tg1. Dal 2014 è distaccato presso Rai Com, alle dirette dipendenze dell’Amministratore Delegato. Si è occupato delle attività connesse al protocollo d’intesa tra la Regione Campania e la Rai per la promozione dell’immagine della Regione e del territorio attraverso forme di comunicazione istituzionale e la realizzazione di opere audiovisive. Ha collaborato al settimanale Panorama, al supplemento Leonardo de La Stampa di Torino ed ai quotidiani Gazzetta del Mezzogiorno, Roma e il Popolo. Ha attivamente partecipato alle attività sindacali di categoria, ricoprendo incarichi elettivi nel Cdr del Tg1, nell’Esecutivo Usigrai e nel Direttivo dell’Associazione Stampa Parlamentare. Componente della Commissione del Ministero dei Beni Culturali per la revisione cinematografica, è autore di diversi libri e di una guida al volontariato italiano.