Carmen Lasorella

Già Vicedirettore di New Media Platforms, in ambito Direzione Digital

Ruolo e responsabilità

Già Vicedirettore di New Media Platforms, in ambito Direzione Digital.

Compensi *

2016 - compenso economico lordo

207.269

2017 - trattamento economico lordo

209.058

2017 - retribuzione variabile (MBO)

-

* Euro lordi anno

Esperienza

Nata a Matera nel 1955, laureata in Giurisprudenza, è giornalista professionista, autrice televisiva e scrittrice. Esordisce in Rai nel 1979 con uno speciale dedicato al Premio Letterario Basilicata, dove intervista, tra gli altri, il poeta Mario Luzi, con lei per la prima volta a Matera. Tra il 1980 e il 1987 alterna le collaborazioni Rai al lavoro nella carta stampata. Diventa giornalista professionista, grazie al praticantato nel quotidiano “il Globo”. Collabora all'Ansa, ai settimanali Specchio Economico, Piccola Industria, Espansione, al mensile Lavoro e Informazione, cura la prima rassegna intranet italiana ideata dalla Sip. e Specchio Economico, l’agenzia Ansa e la Sip (poi Telecom). Dal 1984 lavora per il Tg2, con contratti a termine, è l'unico giornalista conduttore di un tg con un contratto a termine. Nel 1987, a seguito di una transazione sindacale è assunta in Rai. Tra la fine degli anni ’80 e fino a metà degli anni ’90 è sui principali scenari di crisi internazionali. E' in Africa, in Medio Oriente, in Asia, nelle Americhe.. Nel 1995 rimane vittima di un tragico agguato in Somalia. Il suo operatore, Marcello Palmisano viene ucciso, lei rimane ferita. Al rientro in Rai, lascerà il Tg2 e passerà a Rai1, dove scrive e conduce il programma Cliché, tre seconde serate a settimana. E' alla conduzione di numerose prime serate su RaiUno. E' nominata caporedattore. Nel 1996, le viene affidato l'incarico di responsabile della Comunicazione Rai, nonché assistente del Presidente e del Consiglio di Amministrazione. Un anno dopo è di nuovo sul campo: realizza reportage e interviste in Rwanda, Medioriente, Hong Kong. Saranno programmi di approfondimento in seconda serata su RaiUno. Nel 1998 va in onda il programma da lei ideato e condotto “ prima Donna” ritratti di grandi donne italiane e straniere nei cinque continenti. Nel 1999 è nominata responsabile della sede di Berlino, con competenza sui paesi del bacino tedesco dell'Europa dell'Est ( Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Polonia). Rientra in Italia nel 2003 e conduce il programma da Lei ideato “ Visite a Domicilio” in onda tutti i giorni su RaiDue nella fascia meridiana. Viene collocata alle dipendenze della Direzione Generale. Nel 2006, realizza uno speciale sulla guerra in Libano per La storia Siamo Noi. Nel 2008 è nominata Direttore Generale ed Editoriale della Tv di San Marino, dove realizza la conversione digitale della televisione, la porta su satellite e rifonda i palinsesti. Sarà un impegno di quattro anni e mezzo. Nel 2013 viene nominata Presidente di Rainet, la spa controllata Rai preposta allo sviluppo digitale. Ne 2014, a seguito della decisione del CdA di internazionalizzare il ramo internet dell'azienda, si dimette dall'incarico. Verrà nominata, dal Dg Gubitosi, vicedirettore della neo costituita Direzione Web, collocata nell'area tecnica dell'azienda, poi trasformata in Direzione New Media Platforms, attualmente Direzione Digital, con un nuovo organico. Ha scritto numerosi saggi e i libri. Sostiene progetti e campagne sociali di sensibilizzazione per la disabilità e le donazioni del sangue.