Antonio Preziosi

Caporedattore corrispondente per i servizi giornalisti radiofonici e televisivi dal Belgio

Ruolo e responsabilità

Caporedattore corrispondente per i servizi giornalisti radiofonici e televisivi dal Belgio

Compensi *

2016 - compenso economico lordo

300.390

2017 - trattamento economico lordo

240.000
(t.e. lordo ante legge 198/2016: 265.799)

2017 - retribuzione variabile (MBO)

-

* Euro lordi anno

Esperienza

Nato a Taranto nel 1967, laureato con lode in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1995. Inizia a collaborare con la Rai nel 1991 come programmista-regista a Radio2. L’anno successivo vince il concorso pubblico per il primo master della Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia, e nel 1994 è, per un anno, alla direzione Commerciale Rai. Nel 1995 è assunto con l’incarico di redattore presso la redazione giornalistica di Palermo dove è tra i conduttori del telegiornale regionale. Nel 1997 è chiamato a Roma alla redazione politico parlamentare del Giornale Radio, per il quale, quattro anni dopo, è inviato speciale con l’incarico di seguire l’attività della Presidenza del Consiglio dei Ministri. In qualità di inviato segue i principali avvenimenti di politica estera e internazionale, tra i quali: le Assemblee Generali delle Nazioni Unite tra il 1998 e il 2007, tutte le riunioni del G7-G8 dal 1999, i Consigli Europei, i vertici Nato e numerosi incontri bilaterali tra i presidenti del consiglio italiani e i principali leader europei e mondiali. Nel 2004 è nominato caporedattore. Nell’agosto 2009 gli viene affidata la direzione di Radio1 e della testata Giornale Radio, che include Gr1, Gr2, Gr3, Ultimo Minuto e Il Giornale della Mezzanotte: ricopre l’incarico fino a marzo 2014, assumendo in diversi momenti la responsabilità ad interim delle redazioni Speciale e Rubriche. Dall’aprile 2010 all’ottobre 2011 è anche direttore ad interim della testata Gr Parlamento. Durante la direzione di Radio1 ha lanciato nuovi format tra i quali Prima di Tutto (le morning news in onda dalle 5 alle 9 del mattino), Start, la notizia non può attendere e A tutto campo - il Talk. Tra il 2010 e il 2011 è Consigliere di Amministrazione di Audiradio Srl. Nel dicembre 2015, dopo aver svolto per alcuni mesi il ruolo di editorialista per il Tg2, è nominato corrispondente per i servizi giornalisti radiofonici e televisivi dal Belgio, in qualità di caporedattore. Ha tenuto corsi di comunicazione politica, di giornalismo e di teoria e tecnica della comunicazione, in diverse università italiane. È autore di numerosi libri e pubblicazioni su media, comunicazione e attualità. Ha ricevuto diversi riconoscimenti per l’attività giornalistica, tra cui il Premio Amalfi di Giornalismo e il Premio “Mimmo Castellano” alla carriera. È Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.