Antonio Di Bella

Direttore Rai News

Ruolo e responsabilità

Direttore Rai News

Compensi *

2016 - compenso economico lordo

335.884

2017 - trattamento economico lordo

240.000
(t.e. lordo ante legge 198/2016: 320.000)

2017 - retribuzione variabile (MBO)

-

* Euro lordi anno

Esperienza

Nato a Milano nel 1956, laureato in Scienze Politiche, inizia il praticantato giornalistico all’età di 20 anni nelle emittenti radiofoniche private milanesi Radio Milano Centrale e Radio Regione. Nel 1978 è alla redazione regionale Rai di Milano, dove collabora alla trasmissione Noi in Lombardia e dove, un anno più tardi, diventa redattore. Alla fine degli anni ’80 è inviato speciale, Caposervizio e Vicecaporedattore. Tra il 1991 e il 1996 è a New York per il Tg3, come inviato e poi corrispondente, e, nel 1997, rientra in Italia per andare a ricoprire la posizione di Responsabile della redazione di Milano, dove viene promosso Caporedattore centrale. Nel 1998 è Condirettore della testata unificata Tg3/TGR con delega sulle edizioni speciali e con il compito di coordinare il lavoro dei Vicedirettori sul territorio. Nel 2001, dopo un periodo alla Vicedirezione della testata, diventa Direttore del Tg3/TgR. Sotto la sua Direzione il Tg3 segue i grandi eventi del decennio, come gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001, la guerra in Afghanistan, la seconda guerra del Golfo. Nel novembre 2009 è nominato Direttore di Rai3. Tra il 2010 e il 2011 torna a New York come corrispondente per i servizi giornalistici dagli Stati Uniti e Responsabile dell’ufficio di corrispondenza. Nell’ottobre 2011 viene chiamato a dirigere Rai 3. Nel 2013 è corrispondente da Parigi e Responsabile dell’ufficio per i servizi giornalistici radiofonici e televisivi dalla Francia. Nel febbraio 2016 viene nominato Direttore della testata Rai News per la produzione televisiva, della testata Televideo per la produzione via teletext e della Testata Rainews.it. Dal 2004 al 2014 è membro del comitato direttivo del Centro Italiano di Studi Superiori per la formazione e l’aggiornamento in giornalismo televisivo.