Gradimento della programmazione

Sintesi Qualitel

La ricerca “Qualitel” è volta a misurare il gradimento della nostra offerta sulle piattaforme distributive tv, web e radio, nonché l’apprezzamento della nostra offerta televisiva dedicata ai minori.
La rilevazione sulla programmazione televisiva viene effettuata due volte l’anno ed i dati più recenti si riferiscono, per la sola offerta tv, al secondo semestre 2016.
Le rilevazioni sulle altre piattaforme (web e radio) e il focus sull'offerta tv per i minori, sono effettuate una volta l’anno, generalmente in autunno.
 
 
Qualità dell’offerta TV
II Semestre 2016
 
La qualità percepita della programmazione televisiva è misurata attraverso una ricerca quantitativa.
L’indice di qualità complessiva calcolato sugli spettatori dei programmi (base: 6.669) è di 7,8, giudizio molto buono e in lieve crescita rispetto alla primavera 2016.
Il giudizio sull’offerta generalista espresso dagli spettatori (base:6.516)è di 7,8, stabile rispetto alla precedente rilevazione; entrando più in dettaglio, tutti i generi dell’offerta generalista raggiungono livelli di apprezzamento elevati pari a 7,9, con solo l’Informazione appena più in basso, a 7,7, in calo su tutte le reti dal 7,9 del semestre precedente ma comunque sui valori massimi dalla primavera 2014. L’arretramento dell’indice Informazione rispetto al primo semestre è imputabile al calo dei punteggi di TG e programmi di approfondimento politico. E’ possibile che sul giudizio in questione abbia inciso la concomitanza della rilevazione con il periodo di campagna elettorale sul referendum costituzionale; nei periodi elettorali l’attenzione sui temi politici superiore alla media potrebbe non essere particolarmente gradita da quella parte dell’opinione pubblica più attenta ad altri generi.
I generi Intrattenimento e Sport sono quelli che crescono in modo consistente su tutte le reti, passando, rispettivamente da 7,5 a 7,9 e da 7,6 a 7,9.
In particolare, l’Intrattenimento cresce grazie soprattutto ai nuovi programmi come Stasera casa Mika  e Gazebo Social News ed alla conferma di programmi di successo come Tale e quale show.
Per lo Sport, invece, oltre alle dirette del Ciclismo e delle Olimpiadi Rio 2016, sono in particolare le rubriche sportive come Novantesimo Minuto e Gran Premio, che determinano la crescita di gradimento.
Il genere Fiction, film e serie tv, anch’esso con un indice di 7,9, è in crescita rispetto alla rilevazione della scorsa primavera (7,8), con la componente fiction di produzione nazionale che ottiene il voto più alto (8,0) e i film cinematografici prodotti da RaiCinema e/o distribuiti da 01 Distribution in crescita da 7,4 a 7,8. La crescita della componente film cinematografici è determinata principalmente dal successo del film documentario Fuocoammare, trasmesso in esclusiva da Rai3 in occasione della giornata nazionale dedicata alla memoria delle vittime dell’immigrazione.
Il giudizio complessivo sull’offerta specializzata espresso dagli spettatori (base: 4.802) è stabile, rispetto alla primavera, a 7,5. Tale valore è determinato dalla crescita della “qualità percepita”, che passa da 7,3 a 7,5, compensato dal calo della “capacità di svolgere il ruolo di servizio pubblico”, che si riduce da 7,6 a 7,5.
Tutti i canali registrano giudizi superiori al 7,0 e, in particolare, in termini di capacità di svolgere adeguatamente il ruolo di servizio pubblico, si distinguono per giudizi eccellenti Rai News24 (7,89) e Rai Storia (7,81). Rai Sport è invece il canale più apprezzato in termini di qualità della programmazione (7,77).
Per quanto riguarda il gradimento ottenuto da singoli programmi trasmessi da Rai1, Rai2 e Rai3, per ottenere un indice più rappresentativo possibile si è fatto riferimento ai giudizi del complesso del pubblico conoscitore di questi programmi, includendo oltre agli spettatori anche i non spettatori conoscitori dei programmi stessi. 
  • : Uno Mattina in famiglia, Uno Mattina, Tg3 delle 14.15, Report, Tgr-Buongiorno Regione;
  • : Mezzogiorno in famiglia, L’eredità, Reazione a catena, La prova del cuoco, Tale e quale show;
  • : Quark Atlante, Tg2-Sì viaggiare, Passaggio a Nordovest, Kilimangiaro, Geo;
Fiction di produzione nazionale: Braccialetti Rossi 3, La mafia uccide solo d’estate, I Medici, Un medico in famiglia 10, Io ci sono;
Fiction e serialità d’acquisto: Il Commissario Rex, Un ciclone in convento, N.C.I.S. Los Angeles, N.C.I.S. Unità anticrimine, Zorro;
Film prodotti da Rai Cinema e/o distribuiti da 01 Distribution (trasmessi nel semestre): Il cecchino, Fuocoammare, Commedia sexy, The grudge, Ti ricordi di me?;
Sport: tra le dirette, Olimpiadi Rio 2016, GP Formula1, Ciclismo-Campionato del mondo, Giochi Paraolimpici Rio 2016; tra le rubriche sportive le più gradite sono Gran Premio e Lunedì sport.

 
Qualità dell’offerta online
 
Sulla base della ricerca quantitativa svolta nell’autunno 2016, l’offerta online proposta da Rai ottiene complessivamente un buon giudizio di qualità in relazione sia ai portali (RaiPlay, RaiRadio, RaiNews, RaiSport) sia alle App.
 
  • Il giudizio più elevato è registrato dal portale RaiRadio (7,4), grazie alla possibilità di ascoltare la diretta, riascoltare o scaricare i programmi già andati in onda. RaiRadio è considerato un portale accessibile, intuitivo, con una buona velocità di navigazione e user-friendly per la sua facilità di navigazione.
  • Nel settembre 2016 Rai.tv è stato sostituito dal nuovo portale RaiPlay che permette di vedere o rivedere programmi e parti di programmi trasmessi dalla Rai. Nonostante la rilevazione sia stata condotta a ridosso del lancio del nuovo sito RaiPlay, oltre ad essere il più visitato tra i portali Rai, ottiene un gradimento elevato rispetto all’esperienza di utilizzo (7,3), soprattutto per merito della sua accessibilità, dell’intuitività dei menù, della qualità dei filmati e della vocazione social, che permette di condividere i contenuti con i principali social network.
  • RaiNews, il portale dell’informazione online Rai, raggiunge un gradimento pari a 7,3 e primeggia, rispetto agli altri siti Rai, in termini di chiarezza espositiva, completezza informativa, leggibilità del sito, qualità dei filmati e funzionalità di ricerca dei contenuti.
  • RaiSport ottiene un giudizio pari a 7,0 in virtù della possibilità di avere notizie aggiornate su tutti gli sport, vedere la diretta di Rai Sport e avere gli aggiornamenti dei risultati in tempo reale.

Il campione intervistato ha dichiarato che, nell’anno considerato, ha effettuato l’accesso e la navigazione ai servizi Rai utilizzando in misura maggiore come device il pc e come modalità di accesso un browser.
Tra le applicazioni Rai, l’App di Rainews è la più apprezzata con 7,7. Ottengono buoni giudizi anche le App di Radiorai (7,3) e Rai Play (7,2).

Qualità dell’offerta radio
 
Sulla base della ricerca qualitativa svolta nell’autunno 2016, l’offerta di RadioRai ottiene un buon apprezzamento e viene percepita in linea con la missione di servizio pubblico da parte di intervistati che si dichiarano conoscitori e fruitori dei canali RadioRai.
Ciascuna delle emittenti Rai ha un pubblico di riferimento che apprezza, in termini qualitativi, un’offerta che dà spazio all’informazione e all’approfondimento, presenta opinioni diversificate, cura l’attendibilità delle notizie, garantisce un elevato standard professionale e punta alla maturazione culturale del pubblico.
Gli ascoltatori riconoscono dunque a RadioRai caratteristiche di affidabilità e autorevolezza,  un profilo qualitativo alto e capacità di “rendere un servizio”.
In questo panorama, le singole emittenti hanno un’immagine piuttosto differenziata.
  • Radio1 è percepita come una rete all’insegna della specializzazione nell’attualità, nell’approfondimento giornalistico e nell’offerta sportiva. Il linguaggio adeguato ai temi, comprensibile e accessibile a tutti, la buona possibilità di interazione, la partecipazione e coinvolgimento per gli ascoltatori e la  qualità dei suoi contenuti informativi, sono dimensioni in cui Radio1 eccelle e che ne determinano l’alto gradimento complessivo.
  • Radio2 spicca per l’offerta completa e ben bilanciata, l’orientamento all’innovazione, lo spirito giovanile, la professionalità dei conduttori, la loro “riconoscibilità”e la loro capacità di creare “complicità” con il pubblico, un buon mix fra informazione e intrattenimento, fra musica e parlato. È  percepita come la più innovativa e amichevole delle reti di Radio Rai, in grado di sviluppare una relazione piuttosto stretta e affettiva con il proprio pubblico. Grazie a queste caratteristiche viene vissuta come la rete pubblica che ha saputo cogliere meglio la sfida dell’innovazione, riuscendo a intrattenere sia affrontando temi leggeri, sia trattando in modo leggero anche temi impegnativi o complessi.
  • Radio3 è la radio della cultura, della ricerca dell’eccellenza nei contenuti culturali ed ha il vantaggio di un posizionamento unico e fortemente distintivo, raggiungendo per questo un gradimento elevato soprattutto tra il pubblico più impegnato. Grazie all’elevato livello qualitativo della sua programmazione gli ascoltatori riconoscono alla rete la capacità di svolgere appieno la sua funzione di “servizio pubblico”.
  • Isoradio viene percepita come una radio “di assistenza e servizio”, utile e autorevole nel fornire informazioni “a tutto campo” sul traffico in tempo reale. La sua è una presenza mediatica amichevole e rassicurante, che opera come una sorta di “faro”, con una missione chiara ma sempre più “insidiata” dalla concorrenza dei nuovi device, che consentono di ricevere notizie sul traffico in tempo reale attraverso il satellite.
 
 
Qualità dell’offerta TV per i minori
 
Sulla base della ricerca qualitativa svolta nell’autunno 2016, l’offerta televisiva di Rai per i minori registra un ottimo giudizio di qualità percepita e un’indicazione di perdurante superiorità rispetto ai concorrenti. Rai è apprezzata perché rassicura e diverte: la sua offerta è “psicologicamente protetta”, consentendo ai genitori una piena tranquillità quando i loro figli sono davanti alla televisione. L’offerta Rai per i minori è poi apprezzata anche da bambini e ragazzi perché, sui suoi due canali dedicati, sono presenti diversi specifici programmi dal gradimento elevato sui relativi target:
  • Rai Yoyo propone un’offerta mirata e centrata, rispondendo efficacemente a bisogni precisi dell’età prescolare, coniugando educational e intrattenimento in un mood rispettoso dell’infanzia e della crescita naturale dei bambini. Il lato interattivo, inoltre, permette anche ai genitori di intervenire per integrare e rinforzare i contenuti educativi espressi;
  • Rai Gulp si rivolge ad un pubblico le cui identità, i gusti, le abitudini, la socialità e i bisogni si vanno via via ampliando e specificando. La sua offerta, benché proponga programmi molto amati, necessita di una costante rivisitazione per essere in linea con le esigenze sfaccettate di un pubblico così complesso e articolato.
 
 
 
NOTA
La misurazione del gradimento dell’offerta televisiva avviene attraverso la realizzazione di 7.000 interviste personali a domicilio (CAPI) per semestre su un campione rappresentativo della popolazione residente in Italia dai 14 anni in su che dichiara di guardare la tv almeno due volte la settimana.
La rilevazione del gradimento dell’offerta online viene misurato con 4.000 interviste personali via web (CAWI) svolte nel secondo semestre dell’anno su un campione rappresentativo della popolazione italiana utente di internet e conoscitrice dell’offerta Rai erogata via web
Entrambe le rilevazioni, di tipo quantitativo, prevedono l’elaborazione di indicatori sintetici calcolati tramite sofisticati sistemi statistici.
Il gradimento dell’offerta radiofonica e di quella televisiva per minori viene invece rilevato tramite indagini di tipo qualitativo, attraverso una serie di focus group distribuiti sul territorio italiano.
 

Download