Guida Tv

prev
next
  • Rai Storia

    Italiani Isabella D'Este e Lucrezia Borgia

    di Marta La Licata Regia di Fedora Sasso Regia di Studio Nicoletta Nesler produttore esecutivo Sara Mariani - V. pag.526 TLV

    del 24/06/2019

    01:05

    iItaliani Isabella D'Este e Lucrezia Borgia

  • Rai Storia

    Mille Papaveri Rossi - Uomini del mare - Ramon e l'orca

    Di Giuseppe Giannotti produttore esecutivo Federica De Micheli v. pag. 526 TLV Uomini del mare - Ramon e l'orca

    del 24/06/2019

    02:05

    iMille Papaveri Rossi - Uomini del mare - Ramon e l'orca

  • Rai Storia

    Mille Papaveri Rossi - Cieli Atlantici Immenso oceano di pace e di guerra

    Di Folco Quilici - v. pag. 526 TLV

    del 24/06/2019

    02:57

    iMille Papaveri Rossi - Cieli Atlantici Immenso oceano di pace e di guerra

  • Rai Storia

    Come eravamo 78 - 82

    v. pag. 526 TLV Come eravamo 78 - 82

    del 24/06/2019

    03:58

    iCome eravamo 78 - 82

  • Rai Storia

    L' Italia dei dialetti - Tra italiano e dialetto

    a cura di Luisa Collodi - Regia di Virgilio Sabel Di Giuseppe Giannotti produttore esecutivo Annalisa Proietti - v. pag. 526 TLV

    del 24/06/2019

    04:28

    iL' Italia dei dialetti - Tra italiano e dialetto

  • Rai Storia

    L'Italia dei dialetti - Le parole che muoiono

    A cura di Luisa Collodi - Regia di Virgilio Sabel TLV pag. 526

    del 24/06/2019

    04:54

    iL'Italia dei dialetti - Le parole che muoiono

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 24 giugno

    del 24/06/2019

    05:32

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Passato e Presente - Bourguiba, il padre della Tunisia

    Stagione 2018/19

    Dopo decenni di lotta, nel 1956 Habib Bourguiba conduce la Tunisia all'indipendenza, conquistandosi per sempre il titolo di "padre della Tunisia". Un personaggio raccontato dalla professoressa Leila El Houssi con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Il paese nordafricano era un protettorato francese dal 1881. Bourguiba ottiene l'indipendenza senza spargimenti di sangue, cosa che gli fa ottenere le simpatie del mondo occidentale, insieme all'impronta fortemente laica che dà al suo programma di riforme. Abolisce la poligamia, elimina l'istituto del ripudio, solo maschile, e introduce il divorzio, dando alle donne tunisine un grado di emancipazione di tipo europeo. Nei trent'anni di presidenza Bourghiba modernizza la Tunisia e la battaglia più dura sarà quella di fare uscire il paese dalla condizione di sottosviluppo economico. Non ci riuscirà mai pienamente e per sedare le numerose rivolte sociali dovrà spesso inasprire i tratti autoritari del suo regime monopartitico. Gli ultimi dieci anni, segnati anche dall'invecchiamento e dalla malattia, vedranno progressivamente indebolire il suo potere, fino al colpo di mano con cui Ben Ali, il 7 novembre 1987, lo deporrà dalla presidenza e prenderà il suo posto.

    del 24/06/2019

    05:52

    iPassato e Presente - Bourguiba, il padre della Tunisia

  • Rai Storia

    Varietà - La tv delle ragazze

    v. pag. 526 TLV

    del 24/06/2019

    06:32

    iVarietà - La tv delle ragazze

  • Rai Storia

    1968. La rivoluzione del calcio italiano

    regia di Emanuela Audisio, Mattero Patroni v.pag.526 TLV

    del 24/06/2019

    07:32

    i1968. La rivoluzione del calcio italiano

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 24 giugno

    del 24/06/2019

    08:30

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Passato e Presente Bourguiba il padre della Tunisia con la Prof.ssa Leila El Houssi

    Conduce Paolo Mieli Un programma di Alessandra Bisegna,Francesco Cirafici,Paolo Mieli con la consulenza di Cristoforo Gorno produttori esecutivi Germana Mudanò, Valentina Tassini Regia Elisabetta Pierelli - v.pag.526 TLV

    del 24/06/2019

    08:50

    iPassato e Presente Bourguiba il padre della Tunisia con la Prof.ssa Leila El Houssi

  • Rai Storia

    Film I sette fratelli cervi

    1968 DRAMMATICO Regia di Gianni Puccini. Con Gian Maria Volonté, Riccardo Cucciolla, Carla Gravina, Serge Reggiani - v. pag. 526 TLV

    del 24/06/2019

    09:30

    iFilm I sette fratelli cervi

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 24 giugno

    del 24/06/2019

    11:30

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    RaiNews - Sembra ieri

    v. pag. 526 TLV

    del 24/06/2019

    12:03

    iRaiNews - Sembra ieri

  • Rai Storia

    Cronache dall'antichita' - 410 A.D. , il sacco di Roma p.6

    Una nuova puntata dedicata al sacco di Roma, il primo di tanti che subisce la città.

    del 24/06/2019

    12:29

    iCronache dall'antichita' - 410 A.D. , il sacco di Roma p.6

  • Rai Storia

    Le montagne della luce

    1976 di Giorgio Moser - TLV pag. 526 Le montagne della luce

    del 24/06/2019

    12:59

    iLe montagne della luce

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 24 giugno

    del 24/06/2019

    14:02

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Passato e Presente - Bourguiba, il padre della Tunisia

    Stagione 2018/19

    Dopo decenni di lotta, nel 1956 Habib Bourguiba conduce la Tunisia all'indipendenza, conquistandosi per sempre il titolo di "padre della Tunisia". Un personaggio raccontato dalla professoressa Leila El Houssi con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Il paese nordafricano era un protettorato francese dal 1881. Bourguiba ottiene l'indipendenza senza spargimenti di sangue, cosa che gli fa ottenere le simpatie del mondo occidentale, insieme all'impronta fortemente laica che dà al suo programma di riforme. Abolisce la poligamia, elimina l'istituto del ripudio, solo maschile, e introduce il divorzio, dando alle donne tunisine un grado di emancipazione di tipo europeo. Nei trent'anni di presidenza Bourghiba modernizza la Tunisia e la battaglia più dura sarà quella di fare uscire il paese dalla condizione di sottosviluppo economico. Non ci riuscirà mai pienamente e per sedare le numerose rivolte sociali dovrà spesso inasprire i tratti autoritari del suo regime monopartitico. Gli ultimi dieci anni, segnati anche dall'invecchiamento e dalla malattia, vedranno progressivamente indebolire il suo potere, fino al colpo di mano con cui Ben Ali, il 7 novembre 1987, lo deporrà dalla presidenza e prenderà il suo posto.

    del 24/06/2019

    14:22

    iPassato e Presente - Bourguiba, il padre della Tunisia

  • Rai Storia

    Mille Papaveri Rossi - I Sentieri della gloria

    v. pag. 526 TLV I Sentieri della gloria

    del 24/06/2019

    15:04

    iMille Papaveri Rossi - I Sentieri della gloria

  • Rai Storia

    Mille Papaveri Rossi - Storia degli Stati Uniti d America

    1964 - di Giuliano Tomei e a cura di Fabrizio Dentice v. pag. 526 TLV Storia degli Stati Uniti d America

    del 24/06/2019

    15:57

    iMille Papaveri Rossi - Storia degli Stati Uniti d America

  • Rai Storia

    Speciali Storia '18-'19. 1918-39 la pace fragile

    Produttore esecutivo Sara Mariani V. pag.526 TLV Speciali Storia '18-'19. 1918-39 la pace fragile

    del 24/06/2019

    17:05

    iSpeciali Storia '18-'19. 1918-39 la pace fragile

  • Rai Storia

    Italiani Isabella D'Este e Lucrezia Borgia

    di Marta La Licata Regia di Fedora Sasso Regia di Studio Nicoletta Nesler produttore esecutivo Sara Mariani - V. pag.526 TLV

    del 24/06/2019

    17:58

    iItaliani Isabella D'Este e Lucrezia Borgia

  • Rai Storia

    Viaggio in Italia-Trentino Alto Adige-Vette e coraggio

    v. pag. 526 TLV

    del 24/06/2019

    18:58

    iViaggio in Italia-Trentino Alto Adige-Vette e coraggio

  • Rai Storia

    Il giorno e la storia

    Un programma di Giovanni Paolo Fontana Produttore Esecutivo Roberta Pulino v.pag.526 TLV Persone, eventi, ricorrenze del 24 giugno

    del 24/06/2019

    20:10

    iIl giorno e la storia

  • Rai Storia

    Passato e Presente - La battaglia di Solferino

    Stagione 2018/19

    È l'alba del 24 giugno 1859 quando, su un fronte di circa 20 chilometri compreso tra Medole e San Martino, nel tranquillo scenario delle colline mantovane, l'armata alleata franco-piemontese e l'esercito austriaco si affrontano in uno degli scontri più cruenti della storia europea: la battaglia di Solferino. Una pagina di storia ripercorsa dal professor Gilles Pécout con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". Questi gli antefatti. Il 23 aprile 1859 il presidente del consiglio del Regno di Sardegna Camillo Benso Conte di Cavour respinge l'ultimatum austriaco che intima ai piemontesi di smobilitare l'esercito. L'abile diplomazia del ministro sabaudo ha ottenuto l'appoggio della Francia di Napoleone III, a patto che la guerra sia dichiarata dall'Impero asburgico. E così dopo l'ultimatum, quell'alleanza stipulata quasi segretamente a Plombières diventa operante a tutti gli effetti. La seconda guerra di indipendenza è iniziata da circa due mesi quando si combatterà la battaglia di Solferino.

    del 24/06/2019

    20:30

    iPassato e Presente - La battaglia di Solferino

  • Rai Storia

    La disfida di Barletta - Gli ultimi cavalieri

    Il Regno di Napoli è conteso tra la Francia di Luigi XII e la Spagna di Ferdinando II. Nell'accordo di Granada del novembre 1500 i due sovrani non definiscono con inequivocabile precisione la spartizione del territorio. Ne nasce una lunga controversia, che vede protagonisti l'esercito francese e quello spagnolo. Gli Spagnoli sono in numero inferiore rispetto ai Francesi, e sono bloccati in una posizione di difesa di Barletta, che viene assediata dai francesi. Comincia da qui il viaggio di Cristoforo Gorno nella disfida di Barletta a "Cronache dal Rinascimento", in onda su Rai Storia. I rapporti fra spagnoli e italiani sono molto tesi, a causa delle privazioni dell'assedio. Per appianare i rapporti con gli italiani e per mostrare ai francesi un'immagine di forza, Consalvo da Cordoba organizza un banchetto. Vi sono invitati anche alcuni prigionieri francesi. Durante il banchetto i francesi ricevono una provocazione su volere strategico del capitano spagnolo. Sono infatti posti sullo stesso piano degli Italiani quanto a valore in armi. Il francese Guy de La Motte, offeso nell'orgoglio, si dichiara pronto a una sfida per stabilire la supremazia francese. Tredici cavalieri italiani, guidati da Ettore Fieramosca, combattono contro altrettanti cavalieri francesi. I Francesi vengono sconfitti e fatti prigionieri per non aver portato con sé il pegno pattuito. La libertà sarà loro restituita dietro pagamento del riscatto. Gli Italiani rientrano a Barletta, dove vengono accolti dalla città in festa.

    del 24/06/2019

    21:10

    iLa disfida di Barletta - Gli ultimi cavalieri

  • Rai Storia

    Cronache dal Rinascimento - Leonardo a Milano e la festa del Paradiso p.6

    Un programma di e con Cristofaro Gorno Scritto con Chiara Balestrazzi, Fabio Bottiglione con la collaborazione di Lucia Cincaglini Regia Matteo Berdini Produttore esecutivo Alessandra Giorgi v.pag.526 TLV

    del 24/06/2019

    21:38

    iCronache dal Rinascimento - Leonardo a Milano e la festa del Paradiso p.6

  • Rai Storia

    I grandi dimenticati. Il carcere di Santo Stefano

    Regia di Matteo Bruno v.pag.526 TLV

    del 24/06/2019

    22:11

    iI grandi dimenticati. Il carcere di Santo Stefano

  • Rai Storia

    Voci di una terra - Basilicata: Natura regale - E1

    Episodio 1

    La prima tappa di questa escursione nella ricca terra di Basilicata ci porta nella sua zona nord, una zona impreziosita da una natura molto rigogliosa che fa da magnifico sfondo a testimonianze storiche di grande rilevanza: antiche vie romane, palazzi, castelli medievali. Un vulcano spento, il Vulture, sovrasta il corso del fiume Ofanto dominando quelle valli e laghi circostanti, che hanno visto le gesta dei sovrani della dinastia normanno-sveva, su tutti Federico II di Hohenstaufen, "stupore del mondo", vero genius loci di quei territori. La città di Melfi, col suo inconfondibile castello arroccato, ne stato il principale centro politico-culturale: sono anche state scritte pagine importanti dell'intera storia europea.

    del 24/06/2019

    22:38

    iVoci di una terra - Basilicata: Natura regale - E1

  • Rai Storia

    Speciali Storia '18-'19. 1918-39 la pace fragile

    Produttore esecutivo Sara Mariani V. pag.526 TLV Speciali Storia '18-'19. 1918-39 la pace fragile

    del 24/06/2019

    23:09

    iSpeciali Storia '18-'19. 1918-39 la pace fragile