Rai Movie

Nastri d'argento 2020

Lunedì 6 luglio alle 21.10 in diretta dal MAXXI

di Redazione Rai Movie05 luglio 2020 ore 17:56
Lunedì 6 luglio alle 21.10, su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) la cerimonia di consegna dei Nastri d’Argento in diretta dal Museo MAXXI a Roma, trasformato in un set per una serata dedicata al cinema. Anna Ferzetti conduce e ci guida in quest’edizione.

Il canale del servizio pubblico tutto dedicato al cinema, ancora una volta al fianco del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, è media partner della 74ª edizione dell’evento, un’edizione all’insegna della solidarietà per sottolineare l’importanza del cinema in una stagione particolarmente difficile per lo spettacolo. 

Al MAXXI uno straordinario parterre di attrici, attori, autori, per un appuntamento molto atteso che quest’anno non conclude la stagione dei premi e degli eventi ma inaugura il ritorno.

Nel corso della serata, a cura di Laura Delli Colli per i Giornalisti Cinematografici che producono l’evento, vengono consegnati il Nastro d’Oro a Vittorio Storaro, il Nastro alla carriera a Toni Servillo e il Nastro dell’anno per Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, che premia il regista, i produttori e il protagonista Elio Germano

Pur nel rispetto delle regole imposte dai protocolli, quella dei Nastri è una serata di grande cinema in diretta dopo molte edizioni in differita. In primo piano i protagonisti dell’anno e i vincitori della grande sfida per il miglior film, la commedia, le protagoniste e i protagonisti di un’annata speciale che ha visto il cinema italiano al centro di una ripresa eccezionale fino ai due Orsi d’Argento di Berlino. I premi dei Giornalisti Cinematografici nati nel 1946, ancora una volta, e mai come quest’anno, sono dalla parte di chi lavora dietro le quinte con un ruolo spesso invisibile. 
Un viaggio nel cinema italiano nel racconto dei protagonisti non solo “eccellenti” che sfilano nella serata che riapre i grandi eventi dal vivo.

Tra i protagonisti dei Nastri d’Argento 2020, riflettori accesi sulla sfida tra Favolacce dei fratelli D’Innocenzo premiato a Berlino e il Pinocchio di Matteo Garrone. Con loro in cinquina per il premio al miglior film anche Gli anni più belli di Gabriele Muccino, Hammamet di Gianni Amelio e La Dea Fortuna di Ferzan Ozpetek.  
E sono 10 quest’anno, eccezionalmente, gli autori selezionati per la migliore regia: anche Pupi Avati, Cristina Comencini, Pietro Marcello, Mario Martone e Gabriele Salvatores in gara insieme ai registi candidati per il miglior film.

Candidati come attore protagonista: Pierfrancesco Favino, Craxi in Hammamet, Luca Marinelli per Martin Eden, Stefano Accorsi e Edoardo Leo in coppia per La Dea Fortuna, Francesco Di Leva per Il Sindaco del Rione Sanità e Kim Rossi Stuart per Gli anni più belli. Attrici protagoniste: Giovanna Mezzogiorno per Tornare, Micaela Ramazzotti (Gli anni più belli), Jasmine Trinca (La Dea Fortuna), Lunetta Savino (Rosa) e Lucia Sardo (Picciridda). Attori non protagonisti: Roberto Benigni (Pinocchio), Carlo Buccirosso (5 è il numero perfetto), Carlo Cecchi (Martin Eden), Massimiliano Gallo e Roberto De Francesco (Il Sindaco del Rione Sanità) e Massimo Popolizio (Il primo Natale - Il ladro di giorni). Attrici non protagoniste: Barbara Chichiarelli (Favolacce), Matilde Gioli (Gli uomini d’oro), Valeria Golino (5 è il numero perfetto - Ritratto della giovane in fiamme), Benedetta Porcaroli (18 regali) e Alba Rohrwacher (Magari).

Tra i Premi speciali della stampa cinematografica, il tradizionale omaggio a Nino Manfredi con il Premio che quest’anno va a Claudio Santamaria
Anche la musica è grande protagonista della serata. Fra i candidati per la miglior canzone originale Claudio Baglioni, Diodato, Brunori Sas e il rapper Liberato.
Nastri d’Argento, un evento organizzato dal Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani, scritto da Gida Salvino, a cura di Laura Delli Colli con la regia di Flavia Unfer.

Alla fine della premiazione Rai Movie festeggia la vittoria del Nastro alla carriera di Toni Servillo trasmettendo il film Le confessioni per la regia di Roberto Andò.  


 

Altre news