Rai Movie

Pane e amore

I tre film simbolo della commedia italiana anni '50, domenica 31 dalle 14.00

di Redazione Rai Movie30 maggio 2020 ore 01:45
Domenica 31 maggio trasmettiamo i tre film simbolo della commedia italiana anni cinquanta. Un’occasione unica per seguire in un’unica giornata le avventure amorose del buffo Maresciallo Carotenuto interpretato da Vittorio De Sica, le corse a piedi nudi della “bersagliera” Gina Lollobrigida, il suo ballo da “diavulo scatenato” e il Mambo italiano della “smargiassa” Sophia Loren.
Indimenticabili anche i ruoli secondari interpretati da quei caratteristi che hanno contribuito a rendere così unica quella stagione. Virgilio Riento nei panni del parroco del paese, Tina Pica nel ruolo di “Caramella”, la governante del maresciallo, Marisa Merlini nella parte della levatrice del paese e una deliziosa Lea Padovani nei panni della bigotta Donna Violante.

Si parte alle 14.00 con Pane amore e fantasia il primo episodio unanimemente considerato una pietra miliare del cinema. L’idea alla base del film nacque casualmente da un incontro tra il regista Luigi Comencini e lo scrittore Ettore Maria Margadonna
È la storia del maresciallo Carotenuto che divide le attenzioni galanti tra la giovane "bersagliera" e la più matura levatrice Annarella. Per i ruoli principali vennero ingaggiati Vittorio De Sica e la promettente Gina Lollobrigida. Il successo del film fu travolgente, incassò nella stagione 1953/54 un miliardo e mezzo di lire e sancì il trionfo dei due attori. Vincitore dell’Orso d’argento al Festival di Berlino, fu Candidato agli Oscar 1955 per il miglior soggetto. Gina Lollobrigida vinse il Nastro d’argento come miglior attrice protagonista di quella stessa stagione. 

Alle 15.35 Pane, amore e gelosia il secondo capitolo della serie. Il maresciallo Carotenuto vorrebbe sposare la levatrice Annarella. Il fidanzato della "bersagliera" intanto si è trasferito a Roma e tocca al maresciallo sorvegliarla. Con gli stessi interpreti del primo, il film confermò il successo e l’incasso del precedente. Tina Pica venne premiata con il Nastro d’argento per la migliore attrice non protagonista.

Alle 21.10, in una sfavillante copia cinemascope, Pane, amore e… il terzo capitolo della serie e primo a colori. Diretto da Dino Risi e fotografato in uno sgargiante Eastmancolor da Peppino Rotunno, il film vede la conferma di De Sica e l’entrata in scena della magnifica Sophia Loren. Lasciata l'Arma, il maresciallo Carotenuto torna nella natia Sorrento come capo dei vigili urbani. Dovrà vedersela con Sofia detta “la smargiassa” che ha occupato la sua casa, ma alla fine cadrà tra le braccia della pia zitella Donna Violante che lo aveva ospitato nella sua villa. 
Durante la prima edizione del Premio David di Donatello del 1956, il film si aggiudicò due statuette: Vittorio De Sica premiato come migliore attore protagonista e Goffredo lombardo come Migliore produttore.
 

Altre news