Rai Movie

Speciale Nastri d'Argento

Dal ritorno delle streghe alle famiglie scombinate, dalle conseguenze dei sogni che si avverano al rapporto fra madri e figli, il punto sul cinema italiano di quest'ultimo anno

di Redazione Rai Movie02 luglio 2019 ore 18:00
Mercoledì 3 luglio, alle 23.00, Movie Mag dedica una puntata speciale ai Nastri d’Argento, i premi che il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani assegna ogni anno a Taormina. 

Nel magazine di Rai Movie Federico Pontiggia intervista i protagonisti di questa edizione dei Nastri appena conclusasi, a partire dai due attori più acclamati del momento: Paola Cortellesi e Pierfrancesco Favino. La Cortellesi, premiata come Miglior Interprete in una commedia (Ma cosa ci dice il cervello?) dichiara: “Molte delle cose che faccio sono state appannaggio degli uomini per molto tempo. Sono contenta di rompere un po’ gli argini”. Favino, premiato come Miglior Attore Protagonista, dichiara invece: “Il successo de Il traditore è anche merito della stampa e del modo in cui lo ha trattato”.

Il magazine intervista anche Laura Delli Colli, Presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. A seguire le interviste a Marco Bellocchio, Luigi Lo Cascio e Fabrizio Ferracane, tutti premiati – a vario titolo – per il film più celebrato: Il traditore, vincitore di ben sette Nastri d’Argento.

Il magazine di Rai Movie propone inoltre dei percorsi tematici, con l’intervento di quattro giornalisti – Oscar Cosulich, Giuseppe Fantasia, Fulvia Caprara e Margherita Ferrandino  - che ci aiutano a capire meglio le strade percorse dal cinema italiano di quest’ultimo anno, tra ritorni delle streghe, famiglie scombinate, sogni pericolosamente realizzati e complessi rapporti madre-figlio. 

Tra gli altri intervistati da Movie Mag: Anna Foglietta (Nastro come Miglior Attrice Protagonista), Stefano Fresi (Miglior Attore in una Commedia e Premio Speciale Nino Manfredi), Phaim Bhuiyan (attore e regista della commedia rivelazione Bangla), Serena Rossi (Nastro Speciale per Io sono Mia), Andrea Carpenzano (interprete de Il campione) e Marina Confalone (Miglior Attrice Non Protagonista per Il vizio della speranza). 
 

Altre news