Rai Movie

"Un certo giorno" triste

Se ne va un maestro del cinema italiano, riconosciuto in tutto il mondo. Addio a Ermanno Olmi

di Redazione Rai Movie - 7 maggio 2018

News del 07 maggio 2018 ore 17:16

L’ultimo dei grandi vecchi, il primo dei grandi giovani del cinema italiano.Federico Pontiggia

 “Uno sguardo sulla realtà che, come la coerenza, il coraggio e l’anticonformismo che li caratterizzano, sono sempre attuali e sempre più rari.Alessandro Bignami


Questa sera dalle 21.10 Rai Movie dedica un sentito e doveroso omaggio a Ermanno Olmi, scomparso all’età di 86 anni dopo aver raccontato, per oltre 50 anni, la realtà con il rigore di un cineasta che si è sempre voluto sentire agli esordi.

Alle 21.10 “L’albero degli zoccoli film girato interamente in dialetto, con contadini e gente della campagna bergamasca senza alcuna precedente esperienza di recitazione, che gli valse numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali: Palma d’oro a Cannes nel 1978; David di Donatello 1979 come miglior film; 5 Nastri d'Argento 1979: regista del miglior film, miglior soggetto originale, miglior sceneggiatura, miglior fotografia, migliori costumi; NYFCC Award 1979 per il miglior film straniero; Kansas City Film Critics Circle Awards 1980: miglior film straniero; Premi César 1979: miglior film straniero.

Alle 00.20 “E venne l’uomo – Un dialogo con Ermanno Olmi, un documentario di Federico Pontiggia e Alessandro Bignami, per la regia di Alessandro Bignami, prodotto da Rai Movie e presentato alla 73. Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia (31 agosto - 10 settembre 2016) nell’ambito della sezione Venezia Classici. Una riflessione del regista sulla sua poetica, sui valori umani, le volontà umaniste e le aspirazioni solidali che la delineano; una poetica che restituisce un cinema fatto di silenzi, capace con la forza della coerenza e dell’originalità di staccarsi dal rumore di fondo dell’audiovisivo contemporaneo.

All’1.10 “Il posto seconda regia cinematografica per Olmi che vinse il Premio della critica alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia del 1961, il David di Donatello 1962 come miglior regista e altri riconoscimenti che gli diedero notorietà internazionale. Anche in questo film gli interpreti sono attori non protagonisti e, mentre ne L’albero degli zoccoli si raccontava il mondo contadino, in questo il regista mostra con grande realismo il passaggio dalla società rurale a quella operaia/borghese, in pieno boom economico degli anni sessanta.  

L’omaggio prosegue domani, martedì 8 maggio alle 15.40, con “Il villaggio di cartone” penultimo film del regista che affronta il tema della solidarietà umana e civile verso gli extracomunitari e gli emarginati dalla socieà. Con Michael Lonsdale, Rutger Hauer, Massimo De Francovich, Alessandro Haber, Souleymane Sow.

L’omaggio a Ermanno Olmi è anche nelle altre reti Rai: qui tutti gli appuntamenti



 

Altre news

(none)