Rai Movie

Ciao Umberto

E' morto Umberto Lenzi regista di genere, scrittore di gialli e papà del Monnezza

di Redazione Rai Movie - 19 ottobre 2017
Mentre su Rai Movie andava in onda Milano odia la polizia non può sparare, è arrivata sui social la notizia della scomparsa del regista Umberto Lenzi. Una triste casualità o, forse, una prevedibile coincidenza vista la frequenza con cui il nostro canale tramette i suoi film. Dal genere poliziottesco all'invenzione del Monnezza, personaggio cult interpretato da Tomas Milian, Umberto Lenzi ha messo la sua creatività al servizio del cinema italiano senza fare distinzione tra generi di serie A e di serie B. Nel corso della sual lunga carriera di cineasta, dal 1958 al 1992, Lenzi ha conquistato molti registi d'oltreoceano, tra cui Tarantino, Rodriguez e Danny Boyle che si sono ispirati al suo cinema affascinati dalle invenzioni visive di molti dei suoi film.

Leggendo la filmografia si capisce quanto il cinema sia stato per lui un territorio da esplorare senza porsi alcun limite: si va dalla rilettura dei classici di Salgari (Sandokan, la tigre di Mompracem, I pirati della Malesia) al cinema di guerra (Il grande attacco, Contro 4 bandiere); dallo spionaggio (A 008, operazione Sterminio, Superseven chiama Cairo) al poliziesco (Milano odia la polizia non può sparare, Roma a mano armata, Napoli violenta); dal giallo-erotico (Orgasmo, Così dolce... così perversa, Paranoia) all'horror cannibalico (Incubo sulla città contaminata,  Mangiati vivi!,  Cannibal Ferox) due sottogeneri che inventò per ampliare gli spazi di sperimentazione e approfondire le tematiche che, di volta in volta, erano di successo come la serie di James Bond o gli horror di Dario Argento e Lucio Fulci.

Negli ultimi anni Umberto Lenzi si era dedicato alla scrittura di libri gialli, inventando il detective Bruno Astolfi che svolge le sue indagini negli anni '30/ '40. I suoi libri ottennero ottimi risultati di critica e si guadagnò ulteriori fan, tra i quali Giancarlo De Cataldo che con una email di complimenti gli confessò di essersi ispirato a Milano odia la polizia non può sparare per il suo Romanzo criminale.

I prossimi film di Umberto Lenzi che Rai Movie trasmetterà sono: Kriminal, tratto dall'omonimo romanzo di Max Bunker,  il 13 novembre alle ore 10.00 e La montagna di luce, il 15 novembre alle 10.35. Nel frattempo, potete rivedere il più volte citato Milano odia la polizia non può sparare su Rai Play.

Altre news