Debutta nel 1988 come autore di candid camera in “Fantastico bis”, fortemente voluto da Giancarlo Magalli dopo averlo notato nelle sue esibizioni come cabarettista nei palasport, quando apriva i concerti di Fiorella Mannoia e di Ivan Graziani.
Nel 1990 conduce, a "Unomattina", la rubrica "Tra vicino e vicino mettiamoci il dito", mentre l'anno successivo si dedica a "La notizia al microscopio".
Nel 1992 conduce sempre su Rai 1 ogni domenica mattina, il programma per bambini “La Banda dello Zecchino” insieme a Lisa Russo e Gaia Zoppi.
Nelle estati 1992 1993 conduce i collegamenti esterni in diretta di “Unomattina Estate”.
Nella stagione 1993/1994 inventata e presentato il gioco "Il personaggio misterioso" all’interno di "Unomattina", entra al "Tg1" grazie al direttore Carlo Rossella, e gestisce i collegamenti in diretta della rubrica pomeridiana "Fatti e misfatti": è in questa occasione che si avvicina al gossip.
Nel marzo del 1996 passa a Mediaset, dove conduce su Canale 5 "Papi quotidiani", una trasmissione di gossip che fa il verso, ma al tempo stesso prende il posto di "Sgarbi quotidiani", momentaneamente interrotta in seguito alla candidatura alle elezioni politiche di Vittorio Sgarbi.
Sempre nel 1996 dopo aver fatto parte del cast di "Tutti in piazza", varietà di Canale 5 con Gerry Scotti e Alba Parietti, Enrico diventa uno degli inviati di "Verissimo - Tutti i colori della cronaca", programma di Cristina Parodi per cui cura la rubrica "Parola di Papi".
Nel 1997 inizia a condurre "Sarabanda", un varietà che dopo i primi deludenti ascolti viene trasformato in un gioco musicale ottenendo un buon riscontro di pubblico. Il programma continuerà fino al 2004
Sempre nel 1997, entra anche nel cast della "Buona Domenica" di Maurizio Costanzo, dove ha il compito di sostituire Rosario Fiorello.
Nell'estate del 1998 conduce con Sandra Mondaini "Sapore d'estate".
Nel 1998 pubblica il libro “Vips”.
Nel 1999 conduce “Beato tra le donne” con Anna Mazzamauro e “Pedizioni”.
Nel 2000 il suo programma “Sarabanda” vince il Telegatto come Miglior trasmissione musicale.
Nel 2001 è in Rai, chiamato a condurre il "Dopo festival" di Sanremo con Raffaella Carrà e a curare le interviste nei backstage del Festival.
Dopo la breve parentesi torna a Mediaset dove conduce vari programmi: “Matricole”, “Il Traditore”, "Matricole & Meteore", “Miss universo Italia”, "Papirazzo", "Moda Mare a Porto Cervo", "Sarabanda - Scala & vinci”, "3, 2, 1, Baila", "L'imbroglione", Il gioco dei nove”, "La pupa e il secchione", "Distraction" e tanti altri fino al 2016,  quando viene scelto come concorrente per l'undicesima edizione di "Ballando con le stelle", lo show condotto su Raiuno da Milly Carlucci.