Bugo (vero nome Cristian Bugatti) nasce il 2 agosto 1973 a Rho (MI) e cresce a Cerano nel novarese, dove la famiglia si trasferisce poco dopo la sua nascita. Nel 1992 parte per il servizio militare e proprio durante la leva impara a suonare la chitarra. 
Forte di questa esperienza, si trasferisce a Milano, sede delle più importanti case discografiche italiane, per tentare la fortuna.
2000 • Esce il primo album, La prima gratta, a cui segue nel 2001 Sentimento Westernato. 
2002 • Firma un contratto con la Universal, debuttando sulla scena nazionale con l’album Dal lofai al cisei, che contiene l’inno generazionale Io mi rompo i coglioni. Per lui la critica musicale conia il neologismo fantautore, mentre viene eletto artista dell’anno al MEI di Faenza. 
2004 • Viene pubblicato Golia & Melchiorre, doppio album che sarà censurato per i contenuti hot della copertina e del primo videoclip, seguito nel 2006 dal disco Sguardo contemporaneo. 
2008 • La svolta elettronica dell’album Contatti, lancia Bugo nelle radio nazionali con i due singoli C’è crisi e Nel giro giusto.  Nel 2008 è tra i protagonisti degli Mtv Days mentre l’anno successivo si esibisce sul main stage dell'edizione di Italia Wave 2009.
2011 • Esce Nuovi rimedi per la miopia lanciato dal singolo I miei occhi vedono, che è anche colonna sonora del film Missione di pace, applaudissimo al Festival del Cinema di Venezia, in cui Bugo partecipa anche in veste di attore. Dallo stesso disco viene estratto anche il singolo Comunque io voglio te, mentre il giornale britannico The Guardian inserisce Bugo tra i grandi della musica italiana. 
2015 • L’artista firma con la Carosello Records; l’annuncio arriva in contemporanea con l’inserimento del suo volto tra i 100 della musica italiana nello speciale celebrativo targato Rolling Stone. 
2016 • È la volta dell’album Nessuna scala da salire preceduto dal tormentone Me la godo: il disco in vinile balza al primo posto delle vendite ufficiali. Nello stesso anno Bugo è tra i protagonisti del concertone del Primo Maggio a Roma in Piazza San Giovanni e dello Sziget Festival di Budapest. 
2018 • Viene consegnata ai posteri  RockBugo, prima raccolta ufficiale che contiene i suoi brani più amati riarrangiati in chiave rock.
A seguire, nell’estate del 2018, inizia a lavorare al nuovo progetto e alle nuove canzoni con la collaborazione di Simone Bertolotti e Andrea Bonomo.
2019 • Bugo torna in concerto ed è tra i protagonisti di due importanti appuntamenti: Uno Maggio a Taranto e MI AMI Festival a Milano. Il 22 Ottobre la Rizzoli ha pubblicato il primo romanzo di Bugo intitolato La festa del nulla e a tal riguardo, riportiamo una nota di Bugo: “Intendo comunicare che il libro “La festa del nulla” uscito a mio nome per l'editore Rizzoli nel 2019, è frutto di un lavoro creativo a quattro mani con Francesca Vantaggiato, che è stata mia collaboratrice nel periodo di stesura dell'opera, e che ringrazio per l'ottimo lavoro svolto”.
2020 • Cristian Bugatti, è stato pubblicato da Mescal (distribuito da Sony) Venerdì 7 Febbraio 2020; l’album composto da 9 canzoni inedite include anche Sincero, cantata in coppia con Morgan e presentata alla 70esima edizione del Festival di Sanremo, e Mi Manca in duetto con Ermal Meta; il 9° album dell’“l’inafferrabile rivoluzionario della canzone italiana” è stato prodotto da Simone Bertolotti e Andrea Bonomo. 
2020 • Venerdì 1° Maggio è stato consegnato alle radio il 2° singolo tratto da Cristian Bugatti, Mi Manca feat. Ermal Meta, con il quale ha cantato il brano a distanza nell’Edizione Straordinaria del Concerto del 1° Maggio andato in onda su Rai 3; il fascino della canzone ha conquistato tutti, grazie alla splendida interpretazione dei due artisti.  
Nella stessa serata e con le stesse modalità, è stata proposta la versione di Sincero cantata con Nicola Savino; questi due momenti hanno scatenato il mondo dei social in un enorme applauso virtuale. 
In contemporanea è stato inaugurato mimanca.org, uno splendido sfogatoio, dove in forma anonima, il pubblico può scrivere cosa gli manca …  
Il video di Mi Manca (consegnato a TV e web a Giugno) ha realizzato 2 milioni e mezzo di views; realizzato da Eros Galbiati, vede come unica protagonista un’emozionante Ambra Angiolini.  
La canzone cantata in coppia con Ermal Meta è stata tra le protagoniste sia di Battiti Live che dei Seat Music Awards.
2020 • Venerdì 4 Dicembre è stato consegnato al mondo radiofonico Quando impazzirò, il nuovo singolo tratto da Cristian Bugatti seguito da un’altra meravigliosa pazzia: in un momento in cui tutto deve essere veloce (sempre più veloce) ecco un video di 8 minuti, che servono a tornare anche lì, dove l’amore ha lasciato il segno e dove la pazzia ha permesso di osare. Da un’idea di Bugo un video che racchiude in sé grani di follia, che vengono solo accennati nella versione edit, dove il regista Eros Galbiati, con il supporto del direttore della fotografia Edoardo Bolli, ha acceso e spento la luce a più riprese su ciò che non vediamo, ma che vorremmo – sempre – vedere.
2020 • Giovedì 17 Dicembre è stata annunciata da Amadeus, in diretta su Rai 1, la partecipazione di Bugo alla 71esima edizione del Festival di Sanremo con il brano E Invece Si.