collaborazione di Carla Rumor

Dal 29 marzo il reddito di cittadinanza è legge, lo scopo è dare un sostegno ai 5 milioni di italiani che, si stima, vivono al di sotto della soglia di povertà. L’Europa ci chiedeva una misura simile dal 1992, l’Italia e la Grecia erano rimaste le sole a non averla introdotta. Nessuno però potrà restare sul divano, i beneficiari dovranno svolgere lavori di pubblica utilità e accettare una delle tre proposte di lavoro offerte dai centri per l'impiego. Ci riusciranno visto che ad oggi trovano lavoro solo al 3% degli utenti? Per realizzare quello che sembra un miracolo, è stato chiamato il professore italo-americano Domenico Parisi, che in Mississippi ha realizzato un sofisticato sistema per incrociare domanda e offerta di lavoro. Per verificare se il suo progetto ha funzionato siamo andati negli Stati Uniti. Nel corso dell'inchiesta Report trasmetterà anche una lunga intervista al vicepresidente del Consiglio dei ministri Luigi di Maio.