I Tweet Perduti dell'8ª tappa

I Tweet Perduti dell'8ª tappa

Non riuscivate a smettere di pensare a frate Costantino e avete benedetto chiunque vi passasse sotto gli occhi? Avete rispolverato tutti i vostri libri di scuola perché da grandi volete diventare pozzi di scienza come Roberto Giacobbo? Ebbene sì, questi sono solo alcuni degli effetti che l’ottava tappa di #pechinoexpress potrebbe aver avuto su di voi. È stata una puntata più piccante del peperoncino messicano, più avventurosa dei film di Zorro e più adrenalinica di un torneo di cuscinate…è per questo che ci teniamo a riproporvi anche questa settimana i Tweet Perduti, la rassegna che vi propone i tweet più maravillosi del web (ancora una volta in ordine di retweet)

Ebbene sì, @ladycocca_: il caro Mucciaccia sarebbe stato orgogliosissimo dei nostri #Socialisti, anche se probabilmente avrebbe immerso le cicche nella colla vinilica.
Hai ragione, @Jay_official93: la scuola Roberto Giacobbo è aperta 24/7, anche giorni festivi. Se il viaggiatore non va alla scuola, Roberto Giacobbo va al viaggiatore.
@SimoneLimuti è rimasto affascinato dalla seducente carica istruttiva di Roberto Giacobbo.
A volte ci sono quelle intuizioni fulminanti che danno voce a grandi verità: Il caro @Pantalaimon83 ne ha avuta una.
Dopo il format dei #Socialisti “Non sapevo di essere tuo cugino”, arriva il format di @FraGalati “Il Messico non sapeva di essere la Calabria”
Il caro @EdozZen ha colto l’essenza del messaggio che il nonno di Clizia ha mandato a reti unificate.
Lory del Santo è già leggenda e il caro @antonyscarano si prepara a raccontarla ai suoi figli.
Il Costantino-Fra Tuck di @wallflower_85 non poteva che aggiudicarsi la rassegna dei Tweet Perduti!
E anche per questa settimana dai Tweet Perduti è tutto. Noi vi ricordiamo che #pechinoexpress vi aspetta con una nuova puntata lunedì prossimo alle 21.10 su Rai 2!

Altre news