Diario di viaggio - 37^ Puntata

Diario di viaggio - 37^ Puntata

Gli #Antipodi hanno ricominciato l’avventura di #pechinoaddicted andando a visitare il centro storico di Puebla in compagnia di una guida. Hanno quindi osservato la Casa de los Muñecos, interamente rivestita di talavera e decorata con delle figure che schernivano i funzionari del governo. Subito dopo Roberto e Pinna sono passati a visitare la Piazza Centrale di Puebla: qui hanno appreso che il nome “Puebla” deriva dal termine “poblar”, che significa “popolare”, e che la città fu fondata nel 1531. Gli #Antipodi hanno anche osservato una casa del sedicesimo secolo interamente decorata con azulejos, piastrelle di ceramica colorata. Una leggenda dice che la casa apparteneva a un uomo che avrebbe dato in sposa sua figlia a chi avesse ucciso il nahual, un essere metà uomo e metà coyote che terrorizzava la città: da allora, la casa si chiama Casa del que Mato al animal. Gli #Antipodi hanno poi visitato la Cattedrale, costruita tra il 1575 e il 1649: le sue due torri, una con campane e l’altra senza, sono le più alte del Messico. Inoltre hanno varcato la Porta del Perdono, al centro della cattedrale: la porta viene aperta ogni 25 anni e si dice che annulli tutti i peccati. Infine gli #Antipodi hanno visitato il Callejón de Los Sapos, una strada piena di locali tipici e di negozi d’antiquariato nella zona più antica di Puebla. 

Altre news