Diario di viaggio - 44^ Puntata

Diario di viaggio - 44^ Puntata

Ancora impegnati a visitare Città del Messico, i nostri novelli documentaristi hanno ricevuto un messaggio di Costantino, che li invitava a raggiungerlo subito all’hotel abbandonato Posada del Sol. L’edificio fu costruito nel 1940 grazie a Fernando Galván, la cui intenzione era costruire un hotel che fosse anche un punto di riferimento artistico e culturale: il progetto però non decollò mai e l’edificio cadde in disuso. Questa struttura oggi fatiscente è oggetto di molte storie e dicerie: sembra infatti che nel 1970, quando si provò ad adibire l’hotel ad ufficio pubblico, gli impiegati abbandonarono l’edificio dopo aver visto il fantasma di una bambina aggirarsi nei corridoi. Nell’hotel Roberto e Pinna hanno ufficialmente ripreso parte a #pechinoexpress contribuendo a rendere la missione dei viaggiatori un po’ più spaventosa.

Subito dopo sono andati a Zona Rosa, il quartiere gay dove vive il maggior numero di stranieri residenti in Messico. La Zona Rosa fu creata negli anni Cinquanta come quartiere votato ai divertimenti e allo shopping e fu chiamata così dal maestro José Luis Cuevas come omaggio all’artista Rosa Carmina, ma anche per fare riferimento al fatto che fosse una zona a metà tra il rosso peccaminoso e la castità del bianco. Gli #Antipodi si sono immersi nel cuore pulsante della movida messicana e sono anche entrati in un locale di cabaret gay, di cui hanno incontrato il proprietario.

Altre news