Per due soldi un pesciolino mio padre comprò

Per due soldi un pesciolino mio padre comprò

La seconda prova immunità di Pechino Express ha visto sfidarsi a colpi di pesce nel lago Izabal i #Contribuenti, arrivati per primi al primo traguardo di Tikal, scampando alla prova di preparazione della salsa Pepian e guadagnandosi una visita alle grotte di Nachtunic con l’autobonus di Pechino Express, i #Socialisti, i primi a firmare il libro rosso a Rio Dulce, e gli #Emiliani, che hanno beffato in corsa gli #Estranei, loro compagni di viaggio per buona parte del tragitto in Guatemala. 
A bordo di alcune canoe, i viaggiatori hanno dovuto raggiungere le boe a cui erano legate delle reti con dei pesci, di varia grandezza e specie, e portarle al pescatore abbinato a ciascuna coppia. Quando la prima coppia ha pescato almeno 15 pesci, tutti i viaggiatori hanno dovuto spostarsi verso il mercato del pesce, dove hanno dovuto vendere il loro pescato racimolando più soldi possibili. 
Gli #Emiliani hanno vanificato il vantaggio e la maggior quantità di pesce a disposizione, lasciando la vittoria ai #Socialisti, che hanno venduto persino il cestino che conteneva il loro pescato. 
Il premio per Alessio e Alessandro è stato la qualificazione immediata alla sesta tappa di Pechino Express, una notte in yatch e una visite alle bellissime grotte di Livingstone. 

Altre news