La scalata del Pacaya

La scalata del Pacaya

È uno dei momenti più temuti dai viaggiatori di Pechino Express per fatica, impegno ed ovviamente  timore di fronte all’imprevedibilità della natura: la scalata di un vulcano. 
Quest’anno, le sette coppie in gara (ed il passeggero misterioso Valerio Scanu) hanno dovuto aggiungere un’ulteriore fattore/rischio durante la salita, perché il vulcano in questione, il Pacaya, è uno dei più attivi di tutte le Americhe, con ben 23 eruzioni negli ultimi 500 anni. 
Giunti a Santa Lucia Milpas Altas sempre tramite autostop, le coppie sono salite a bordo di pickup per giungere alla bandiera rossa di Pechino Express alle pendici del Pacaya, per poi continuare a piedi ed iniziare un lungo percorso di trekking tra le fertili ceneri emesse dal vulcano ed una vista mozzafiato. 

Causa la stanchezza e la difficoltà della scalata, abbiamo assistito a molti sorpassi fra le coppie, con i #Socialisti che ne hanno approfittato per recuperare posizioni in classifica, mentre l’handicap degli #Estranei, Valerio Scanu, ha svolto appieno la sua missione, costringendo Cubeddu e Silvia a ripetute soste durante il cammino. Ma mai quanto la vamp Tina, che ha più volte invitato il suo compagno di viaggio Simone a desistere dalla scalata e costretto il buon Costantino ad aspettarla per lungo tempo alla bandiera rossa di Pechino Express, ben dopo l’arrivo di tutti gli altri viaggiatori.

Altre news