Diario di viaggio - 2^ Puntata

Prima di lasciare Bogotá, i novelli documentaristi hanno fatto un’ultima fermata a Plazoleta del Chorro de Quevedo, un quartiere bohémienne e pieno di vita che pare sia stato il primo insediamento coloniale della città. Dopo essersi fermati a Rio Combeima per rifocillarsi, i nostri #Antipodi sono arrivati ad Armenia, città colombiana che nel 1999 fu completamente distrutta e poi ricostruita in seguito a un terribile terremoto.

Trovato un hotel per la notte, Roberto e Pinna hanno scoperto che la loro camera era totalmente comunicante con un’altra: solo dopo molte resistenze Roberto è riuscito a convincere Pinna a non cambiare alloggio. La mattina seguente i due esploratori hanno fatto colazione in una tipica panaderia colombiana, gustando dei tipici dolci come i Buñuelos, i Roscòn e le Arepas. Subito dopo, da Armenia sono partiti in direzione di una Coffee Farm a bordo di una Jeep Willys, mezzo di trasporto tipico della Colombia. Arrivati al Cafè La Morelia, i novelli documentaristi hanno quindi seguito l’intero processo di produzione di una piantagione di caffè, di cui la Colombia è il terzo paese esportatore nel mondo. Ma, si sa, non si vive di sola cultura: e infatti i nostri #Antipodi non solo hanno scherzato con i lavoratori della coffee farm, ma si sono anche concessi una gustosissima pausa caffè. Acquistato un regalo per Costantino, si sono poi rimessi in cammino verso la meta successiva.

Altre news