Anna Galiena e Simone Di Pasquale

Anna Galiena

Nata a Roma. Si è formata artisticamente a New York, dove ha studiato con Caroline Ducrocq, Michael Moriarty e Sandra Seacat. Il suo debutto teatrale avviene proprio nella Grande Mela, nel 1978, nel ruolo di Giulietta in Romeo e Giulietta di Shakespeare. Due anni dopo diventa Membro dell’Actors Studio. Partecipa a vari spettacoli di prosa e musical, tra cui: The Chain diretto da Elia Kazan, Sogno di una notte di mezza estate con Ellen Burstyn e Zio Vania con Michael Moriarty al Public Theatre. Alla fine del 1984 torna in Europa, al Teatro Stabile di Genova, interpretando il ruolo di Natasha nelle Tre sorelle di Anton Cechov con la regia di Otomar Krejca. Nel 1990, in Francia, interpreta Mathilde in Il marito della parrucchiera di Patrice Leconte accanto a Jean Rochefort, riscuotendo un grande successo internazionale di pubblico e critica. L'alternanza tra schermo e palcoscenico è una costante della sua carriera così come il fatto di lavorare non solo in Italia ma anche in Francia, Spagna, Germania, Inghilterra e in America. In teatro ha avuto il privilegio di essere la prima attrice ammessa a recitare con una compagnia di Teatro Nô giapponese, diretta nel 1994 da Iroshi Teshigahara in Susanô al Festival di Avignone. Recentemente in teatro è stata impegnata in Tres di Juan Carlo Rubios con la regia di Chiara Noschese e in Diamoci del tu di Norm Foster, regia di Emanuela Giordano. In cinema, tra gli altri, ha lavorato con i registi: Mauro Bolognini, Francesca Archibugi, Alessandro D'Alatri, Daniele Luchetti, Gabriele Muccino, Sergio Castellitto, Paolo Virzì, Giuseppe Ferrara, Tinto Brass, Yves Boisset, Claude Chabrol, Rose Bosch, Bigas Luna, Manuel Gomez Pereira, Raul Ruiz, Klaus Maria Brandauer, Bill Forsyth, John Duigan, Peter Greenaway, Oliver Parker. Tra i suoi partners: Liv Ullmann, Robin Williams, Michel Serrault, Jean Reno, Marcello Mastroianni, Xavier Barden, Penelope Cruz, Stefania Sandrelli, Jon Bon Jovi, Gigi Proietti, Silvio Orlando, Kim Rossi Stuart. Numerose le partecipazioni in televisione, come interprete e presentatrice, sia in Europa che in America. Tra le varie: Una donna a Venezia di Sandro Bolchi, L’argent di Jacques Rouffio, Les grandes familles di Edouard Molinaro, Vite a termine di Giovanni Soldati, La Bibbia di Roger Young, Vino Santo di Xavier Schwarzenberg, La Crociera di Enrico Oldoini, per la rete HBO in Excellent cadavers di Ricky Tognazzi, Il veterinario di J. Maria Sanchez, e recentemente in Non è stato mio figlio di Alessio Inturri, Il bello delle donne… alcuni anni dopo di Eros Puglielli e Romanzo famigliare di Francesca Archibugi.

Simone Di Pasquale

Simone Di Pasquale è nato a Roma il 27 febbraio del 1978. Per lui la danza è una vera e propria ragione di vita. La sua formazione artistica comincia con il ballo sportivo, disciplina che lo ha portato a classificarsi primo in molte gare nazionali e internazionali. Ma il rigore e la perfezione delle competizioni sportive non gli hanno impedito di esprimere la sua straordinaria grinta e creatività musicale. Infatti, dopo qualche anno arriva il primo grande successo nel mondo dello spettacolo con la prima edizione di Ballando con le Stelle, nella quale conquista il primo posto in coppia con Hoara Borselli. A seguire, partecipa a tutte le Super Coppe dello stesso programma classificandosi ai primissimi posti. Ancora protagonista dell’ultima edizione di Ballando con le stelle in coppia con Lea T.
Partecipa come coach e come giurato nelle edizione 2009 di Miss Italia e con grande seguito a vari programmi TV della Rai. Grazie al suo appeal e alla sua straordinaria capacità nel ballo è richiestissimo a  vari eventi e manifestazioni nazionali e locali.
Dopo la televisione il talento di Simone conquista il palcoscenico. Interpreta il ruolo dello storico ballerino Tony Manero nel musical diretto da Massimo Romeo Piparo “La Febbre del Sabato Sera”.  In questo spettacolo che ha avuto molto successo e ha toccato i Teatri delle maggiori città italiane, oltre a ballare, recita e canta i meravigliosi motivi dei Bee Gees con grande carica e passione. Il musical è stato rappresentato per due stagioni teatrali consecutive.
Nella stagione 2008-2009 è stato impegnato in “Hairspray – Grasso è bello!”, sempre sotto la direzione di Massimo Romeo Piparo, dove interpreta il ruolo di Link, il bello dal cuore tenero che ruba il cuore della protagonista Tracy, interpretata da Giovanna D'Angi. Ma la passione per il suo lavoro non si esaurisce con le esibizioni.
Negli ultimi anni segue personalmente con interesse i suoi progetti di Personal Dancer e  Latin up e la nuova attività di Twister Entertanment, società di produzioni di eventi e intrattenimento, di cui è attualmente titolare. Nell’edizione 2017 del talent show più atteso dal pubblico televisivo italiano sarà al fiano di una icona del nostro cinema!